05:07 18 Gennaio 2018
Roma+ 2°C
Mosca-9°C
    Polonia

    La Polonia sfida la UE: “riforma della giustizia va avanti”

    © AP Photo/ Alik Keplicz
    Politica
    URL abbreviato
    430

    Il governo polacco continuerà a portare avanti le sue riforme, nonostante le sanzioni e multe della UE, ha dichiarato il ministro della Giustizia polacco Zbigniew Ziobro nella conferenza stampa odierna.

    In precedenza la Commissione Europea aveva deciso di avviare una procedura sanzionatoria nei confronti della Polonia perchè secondo Bruxelles il governo locale ha permesso lo scostamento dalle norme democratiche a seguito della sua riforma della giustizia.

    "Prendo atto di questa decisione con calma. Si tratta di politica, non di stato di diritto… La Polonia è un Paese libero e uno Stato di diritto. Dobbiamo proseguire la riforma della giustizia", ha detto Ziobro.

    In precedenza la Commissione Europea aveva avvertito Varsavia che per la riforma della giustizia potrebbe essere applicato il 7° articolo del trattato dell'Unione Europea. Per la Polonia significherebbe la perdita del diritto di voto nel Consiglio della UE, se gli altri Paesi daranno il via libera alla decisione di Bruxelles.

    Correlati:

    Washington Times: La Polonia combatte già su due fronti contro la Russia e l'UE
    Ministero esteri Polonia reagisce a procedura sanzioni UE
    “La Polonia ha il ‘diritto morale’ a un risarcimento per la sua adesione alla UE"
    “La Polonia sta facendo impazzire le autorità UE”
    Tags:
    Riforme, Giustizia, Sanzioni, Commissione Europea, Unione Europea, Zbigniew Ziobro, UE, Polonia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik