11:41 20 Gennaio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-9°C
    Guantanamo

    L'ONU denuncia: le torture a Guantanamo non si fermano

    Shane T. McCoy
    Politica
    URL abbreviato
    104

    I detenuti del carcere speciale americano a Guantanamo vengono ancora torturati. Lo ha affermato l'autore del rapporto speciale delle Nazioni Unite Nils Melzer, segnala l'agenzia Reuters.

    Melzer ha ricordato che l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama aveva vietato "metodi perfezionati di interrogatorio" nel gennaio 2009. Tuttavia nessuno dei precedenti casi di tortura è stato preso in considerazione dalla magistratura e le vittime degli abusi non hanno ottenuto alcun risarcimento.

    Secondo Meltzer, anche ora gli agenti della CIA ricorrono a metodi violenti e brutali contro i detenuti.

    In particolare il discorso riguarda il cittadino pakistano Ammar al-Balushi. E' accusato dalle autorità statunitensi di aver aiutato i terroristi che hanno perpetrato gli attacchi dell'11 settembre 2001, di ave avuto legami con Osama bin Laden e di aver pianificato l'attacco al Consolato Generale americano a Karachi.

    La prigione di Guantanamo è un centro di detenzione speciale per le persone sospettate dalle autorità statunitensi di crimini gravi, principalmente di terrorismo e di partecipazione in guerre dalla parte del nemico. Si trova nella base militare americana a Cuba. Il 21 gennaio 2009 il presidente degli Stati Uniti Barack Obama aveva firmato il decreto per smantellare la prigione. La struttura doveva essere chiusa entro un anno. Tuttavia la decisione del presidente non è stata eseguita e la prigione continua a restare aperta.

    Correlati:

    Guantanamo, prigione o futura base della Russia?
    Tags:
    Carcere di Guantanamo, Terrorismo, Diritti Umani, esercito USA, ONU, Nils Melzer, Cuba, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik