07:50 20 Giugno 2018
Giornale dopo il voto per la Brexit

Telegraph: "la Brexit è colpa della politica migratoria di Londra, non dei robot di Mosca"

© Sputnik . Alex McNaughton
Politica
URL abbreviato
452

Le affermazioni secondo cui i cittadini britannici avrebbero votato per la Brexit grazie alle "manipolazioni del Cremlino" sono "fantasia patetica", ritiene il giornalista del Telegraph Matthew Goodwin.

Secondo il suo punto di vista, il leitmotiv della Brexit sono stati i problemi migratori, che finora il governo britannico non è riuscito a superare. 

L'ansia dell'opinione pubblica riguardo l'immigrazione ha prevalso nel voto per la Brexit. Certamente non è stato l'unico motivo che ha fatto vincere gli euroscettici del Regno Unito, ma sicuramente è stata la ragione più importante, scrive il giornalista del Telegraph Matthew Goodwin.

Secondo lui, queste preoccupazioni riguardavano non solo i sostenitori della Brexit. Quasi la metà di coloro che hanno votato per restare nella UE sostengono che il numero di persone che arrivano nel Regno Unito è "troppo alto".

"Ripristinare la fiducia dell'opinione pubblica su questo problema dovrebbe essere una priorità. Occorre formulare un piano chiaro di riforme e dimostrare, almeno nel breve termine, la capacità di ridurre il numero di migranti. Il mancato rispetto di questo requisito danneggerà non solo i conservatori, ma anche la nostra democrazia", avverte Matthew Goodwin.

Correlati:

Brexit: Finora è costata alle famiglie britanniche 404 sterline all'anno
Regno Unito conferma corso euro-atlantico dopo la Brexit
Sondaggio, gli europei credono che presto altri paesi seguiranno l’esempio della Brexit
Parlamentare inglese accusa Russia di aver falsificato i risultati della Brexit
Tags:
politica interna, Immigrazione, Politica Internazionale, Società, euroscetticismo, Brexit, The Telegraph, Unione Europea, governo, Gran Bretagna, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik