14:48 13 Dicembre 2019
Alexey Borodavkin, rappresentante della Russia all'ONU e nelle organizzazioni internazionali a Ginevra

Diplomatici stranieri si scusano "di nascosto" per la russofobia

© Sputnik . Ruslan Krivobok
Politica
URL abbreviato
9311
Seguici su

Alcuni diplomatici stranieri si scusano di fronte ai loro colleghi russi per la russofobia. Lo ha rivelato il rappresentante permanente della Russia all'ONU e in altre organizzazioni internazionali con sede a Ginevra Alexey Borodavkin in un'intervista al giornale Izvestia.

"Tra diplomatici stranieri ci sono persone più intelligenti, costrette a portare avanti le istruzioni russofobiche provenienti dai loro governi, ma lo fanno senza un particolare zelo, allo stesso tempo nei corridoi ci stringono le mani e si scusano", ha spiegato.

L'ambasciatore russo ha inoltre affermato che esiste un'altra categoria di diplomatici per cui la russofobia è una caratteristica distintiva e peculiare del loro lavoro: cercare di dissuaderli è inutile.

Ha inoltre aggiunto che i diplomatici "da molto tempo sono costretti a lavorare in condizioni di intensa competizione e rivalità".

Correlati:

Console generale russo: spero che in USA cessi la russofobia
Putin: la russofobia in alcuni paesi supera ogni limite
Sanzioni, l’Italia paga il conto della russofobia Ue
WT: perché i media americani bruciano di russofobia
Rivista britannica deride “teorie cospirative e russofobia” di èlite liberali occidentali
“La Russia accetta le critiche costruttive ma non tollera la russofobia”
Tabloid inglesi in fermento per una "nave fantasma russa" in California
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, ONU, Alexey Borodavkin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik