Widgets Magazine
02:42 20 Agosto 2019
Bandiera russa a Sebastopoli, Crimea

Per i media tedeschi è diventato più difficile parlare di “annessione” della Crimea

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Politica
URL abbreviato
462

Per i mezzi di comunicazione tedeschi sta diventando sempre più difficile parlare del tema "dell'annessione" della Crimea e le élite politiche sono costrette ad inventare nuovi punti di discussione, ritiene il politico tedesco Andreas Maurer.

A Jalta il 6 e 7 novembre si svolge per la prima volta il forum degli amici della Crimea nell'ambito della conferenza internazionale "Russia, Crimea e le relazioni internazionali moderne." L'evento, frequentato da circa 90 ospiti stranieri provenienti da quasi 30 Paesi, verrà fondata l'associazione degli amici della Crimea e verrà adottata una dichiarazione sulla necessità di ripristinare normali relazioni tra la Repubblica di Crimea e gli altri Paesi del mondo.

Maurer considera eventi come il forum degli amici della Crimea molto efficaci per cambiare l'atteggiamento nei confronti della Russia e della penisola. Secondo lui, sempre più tedeschi si interessano della penisola.

Ai cittadini comuni tedeschi la parola "annessione" non dice quasi più nulla e acquisisce un carattere astratto grazie alla diplomazia popolare, ovvero ai viaggi dei tedeschi in Crimea e le storie di queste escursioni su internet, ha osservato il politico.

"Per i media sta diventando sempre più difficile l'argomento, le élite politiche sono costrette ad inventarsi qualcosa di nuovo. Pertanto cercano di mescolare la questione della Crimea con i fatti in Ucraina orientale. Rilevo importanti giornali che scrivono che la questione della Crimea debba essere risolta tramite gli accordi di Minsk. Perbacco, la parola Crimea negli accordi di Minsk non è affatto menzionata, si parla di Donbass e Lugansk. Questo suggerisce che l'élite politica vede che il tema dell'annessione della Crimea non incute negatività, quindi hanno bisogno di qualcosa di diverso per cui attaccarsi,"- ha detto a Sputnik Maurer.

"Se si guarda la stampa, già parlano della mia visita. Naturalmente quando ho incontrato Putin in Crimea i giornali hanno dedicato grandi titoli, ma il riferimento all'annessione della Crimea veniva citato in una sola frase. Se in precedenza nella stessa frase si incontrava 3 volte la parola "annessione", ora risuona sempre meno", ha aggiunto Maurer.

Correlati:

Autorità della Crimea annunciano scoperta piano di screditamento della penisola
Crimea reagisce a lamentele di Kiev all'Unesco per ristrutturazione Palazzo dei Khan
Il sogno della Crimea: parla il governatore della penisola Sergey Aksenov
Bundestag non si aspetta cessione Crimea a Ucraina
A novembre nascerà l'associazione internazionale "Amici della Crimea"
EUObserver: l'UE "si abitua" alla crisi in Crimea e aumenta il commercio con la Russia
Tags:
Informazione, Giornalismo, Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, mass media, Andreas Maurer, Germania, Crimea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik