23:10 24 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-5°C
    Bandiere della Catalogna

    “Il Belgio potrebbe dare asilo alle autorità della Catalogna”

    © AP Photo/ Francisco Seco
    Politica
    URL abbreviato
    41405211

    Il Belgio potrebbe concedere asilo politico alle autorità della Catalogna a seguito del grave conflitto politico con le autorità centrali spagnole, ritiene il politologo Bart Maddens dell'Università Cattolica di Lovanio, vicino al partito della coalizione di governo "Nuova Alleanza Fiamminga" (NVA).

    Il 1° ottobre si era svolto il referendum sull'indipendenza della Catalogna, che non è riconosciuto dalle autorità spagnole e che è stato bloccato dalla Corte Costituzionale. In alcuni seggi si sono registrati scontri tra la polizia e gli elettori, con feriti e contusi da entrambe le parti.

    Sabato il governo spagnolo ha deciso di applicare l'articolo 155 della Costituzione durante una riunione di emergenza dedicata alla risoluzione della crisi catalana. Il governo ha proposto di togliere i poteri all'attuale amministrazione regionale catalana e di fissare nuove elezioni nella regione entro 6 mesi. Fino alle elezioni le funzioni del governo catalano saranno assunte dai rappresentanti delle autorità centrali. Queste misure dovrebbero ora essere approvate dal Senato spagnolo, che si riunirà per votarle il prossimo 27 ottobre.

    "Sarebbe la scelta ovvia per il governo catalano in esilio, penso che sia possibile in teoria", — ha dichiarato Maddens in diretta su RTBF.

    Secondo il politolgo, il Belgio è "la scelta naturale, data la maggiore vicinanza mostrata dal governo alle forze indipendentiste della Catalogna". Maddens ha qualificato come "spinta totalitaria" le intenzioni di Madrid, definendo allo stesso tempo legittimo il referendum in Catalogna.

    Il primo ministro belga Charles Michel aveva precedentemente condannato le violenze durante il referendum ed aveva invitato le parti ad impegnarsi al dialogo per risolvere la crisi politica.

    Secondo il giornale Libre Belgique, l'ambasciatore belga in Spagna è stato convocato dalla segreteria del primo ministro spagnolo. Nell'incontro gli è stato detto che Madrid ritiene inaccettabile la posizione del Belgio.

    Correlati:

    Autorità spagnole non arresteranno il presidente della Catalogna
    Per Madrid sono “fake” alcune foto delle violenze della polizia in Catalogna
    "Articolo 155 è il peggior attacco alla Catalogna di sempre"
    Catalogna, torna alta la tensione tra Barcellona e Madrid
    Guerre d’informazione: il futuro della Catalogna si decide su internet
    Spagna, Rajoy: referendum su indipendenza Catalogna è fallito
    Catalogna, Madrid: proclamazione inaccettabile, nessun dialogo con chi non rispetta regole
    Carles Puigdemont: la Catalogna ha diritto all'indipendenza
    Presidente della Catalogna firma la dichiarazione d'indipendenza
    Tags:
    Indipendenza, Politica Internazionale, asilo, Carles Puigdemont, Catalogna, Belgio, Spagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik