12:24 25 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-5°C
    APCE

    "Ci sono parlamentari nell’APCE che pensano ancora con logiche da guerra fredda"

    © Sputnik. Vladimir Fedorenko
    Politica
    URL abbreviato
    428181

    L’università russa RANEPA ha assegnato il titolo Onorario a Pedro Agramunt, senatore del Partito Popolare della Spagna per il suo contributo allo sviluppo delle relazioni spagnolo-russe nel campo dell'istruzione e della cultura. Fino a poco tempo fa Agramunt è stato presidente dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (APCE).

    Agramunt è molto contento di questo premio e lo ha definito "un grande onore", specialmente perché è stato il primo cittadino spagnolo a ricevere tale premio. Il senatore della Partito Popolare ha affermato che che questo riconoscimento, ottenuto alla fine della sua attività come presidente dell' APCE "è un eccellente esempio dell'integrità intellettuale della RANEPA", l'università dove gli è stato assegnato un premio.

    Per quanto riguarda l'APCE, Agramunt ha sottolineato che "in questo momento l'Assemblea parlamentare sta attraversando un momento critico, dovendo affrontare una ricostruzione, nuove idee, nuovi approcci, e deve essere in qualche modo riorganizzata per svolgere la sua missione di mantenere la pace, la stabilità e il dialogo tra tutte le nazioni europee".

    "Ci sono 47 membri nell'APCE, ma la Russia non è uno di questi, cosa erronea. Ho cercato di risolvere questa situazione in due anni, ma non ci sono riuscito. Spero che il nuovo presidente ci riuscirà" ha commentato.

    A questo proposito Agramunt spiega che "c'è un ravvicinamento con la Russia nel senso che si sta preparando una riunione comune per il futuro, e spero che avrà risultati positivi, perché altrimenti l'Assemblea non sarà in grado di funzionare. È impossibile mantenere un dialogo tra i popoli europei senza la partecipazione della Russia ".

    Agramunt ha spiegato i motivi per cui la Russia non è parte dell'APCE: "Ci sono stati semplicemente deputati che non hanno voluto dei rapporti normali con la Russia".

    Secondo Agramunt, la questione è che "ci sono parlamentari che ancora pensano ancora con le logiche della guerra fredda, che sono bloccati nel passato e non capiscono che le società e i paesi stanno cambiando. "Questo è un errore e spero che possa essere superato" ha dichiarato Pedro Agramunt.

    Correlati:

    La Turchia si oppone alla restrizione dei diritti delle delegazioni nazionali all’APCE
    Presidente APCE sulle relazioni organizzative con la Russia: io credo nel dialogo
    APCE stima perdite per sospensione finanziamenti da Russia
    Tags:
    Relazioni Internazionali, relazioni, Relazioni con Russia, UE, RANEPA, APCE, Pedro Agramunt, Spagna, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik