03:49 23 Luglio 2018
Capo della delegazione norvegese in Crimea Hendrik Weber

Delegazione norvegese in Crimea: vuole convincere Occidente che penisola è russa

© Sputnik . Maksim Groznov
Politica
URL abbreviato
9392

Il capo della delegazione norvegese che si trova in visita in Crimea Hendrik Weber ha promesso di fare ogni sforzo per far aprire gli occhi ai cittadini europei e convincerli che la penisola non è un territorio occupato e pericoloso.

Questa è la prima visita in Crimea di una grande delegazione norvegese dopo la riunificazione con la Russia. La visita è pianificata per 7 giorni e terminerà giovedì 12 ottobre. Comprende 11 tra imprenditori e politici norvegesi, nonché 2 deputati tedeschi. Come osservato da Weber, proprietario della società di costruzioni "Betongrehab West", il governo norvegese ha raccomandato di non recarsi in Crimea, tuttavia questo non ha fermato la visita.

"Al ritorno in patria, continueremo il nostro lavoro e per sviluppare le relazioni tra la Russia e la Norvegia. Scriveremo articoli e utilizzeremo i nostri contatti per convincere la gente che la Crimea non è un territorio pericoloso e occupato. Spesso in Occidente dicono che la Russia ha annesso la Crimea, ma vogliamo confutare questa tesi e dimostrare che la Crimea fa parte della Federazione Russa", — ha detto a RIA Novosti Weber.

Secondo l'imprenditore, i componenti della delegazione si sono resi personalmente conto del fatto che gli abitanti della Crimea non vogliono tornare in Ucraina.

"Dobbiamo convincere il nostro ministero degli Esteri che la situazione non è così come la vedono, sostenendo il ritorno della Crimea in Ucraina. Cosa fare con la gente comune della penisola che non lo vuole? Abbiamo scoperto chiaramente che era la volontà delle persone e il desiderio di vivere come ora vivono nella Federazione Russa", ha sottolineato Weber.

Ha osservato che la visita alla Crimea ha lasciato molte impressioni, che potrebbero essere sintetizzate in un rapporto.

Correlati:

Crimea, un’occasione per gli imprenditori italiani
“Rinuncia di Kiev a NATO e Crimea sono il primo passo per la fine del conflitto”
Repubblica Ceca, Zeman: doppio standard l'atteggiamento verso Crimea e Kosovo
Per la prima volta una grande delegazione norvegese visita la Crimea
In Crimea sono pronti a creare un hub portuale
In Crimea hanno valutato le prospettive per la ripresa delle relazioni con l'Ucraina
Tags:
Business, Russofobia, Occidente, Politica Internazionale, Visita in Crimea, Unione Europea, Hendrik Weber, UE, Ucraina, Russia, Crimea, Norvegia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik