23:47 21 Ottobre 2018
Dilma Rousseff, ex presidente del Brasile

Ex presidente del Brasile rivela i motivi dell'interesse americano per il Venezuela

© REUTERS / Ueslei Marcelino
Politica
URL abbreviato
7404

Gli Stati Uniti provano un maggiore interesse per il Venezuela perchè è uno dei Paesi con le maggiori riserve petrolifere nel mondo, ha dichiarato in un'intervista con RIA Novosti l'ex presidente del Brasile Dilma Rousseff.

"Washington nutre da tempo questo grande interesse, perché nell'America Latina, in questa parte del mondo e anche nel contesto della produzione globale di petrolio, il Venezuela è una delle più grandi riserve petrolifere del mondo. Un Paese ricco, con terreni fertili".

La Rousseff ha sottolineato che il Venezuela è un Paese molto importante per l'ordine geopolitico internazionale.

Secondo l'ex capo di Stato, in Brasile a partire dalla presidenza di Lula, così come durante il suo mandato, era stata attribuita grande importanza ai "vicini latinoamericani" ed erano stati creati spazi per il dialogo multilaterale: "UNASUR (Unione delle Nazioni Sudamericane) e CELAC (Comunità latino-americana e dei Caraibi) oltre al MERCOSUR, già esistente".

"Abbiamo accettato e invitato il Venezuela, ma subito dopo il colpo di stato in Brasile l'hanno escluso, perché in Argentina è salito al potere il filo-americano Macri," — ha osservato la Rousseff.

Correlati:

Maduro: il Venezuela sopravviverà nonostante la pressione USA
USA non escludono embargo petrolifero contro il Venezuela
Venezuela inizia a contrattare il petrolio in yuan al posto del dollaro americano
Venezuela, Mosca: pronti a cooperare nonostante sanzioni Usa
Huffington Post: la crisi spinge il Venezuela “tra le grinfie dell’orso russo”
Avanza il piano di Washington per destabilizzare il Venezuela
Assange: “Venezuela il nuovo Iraq degli USA”
Tags:
Petrolio, Geopolitica, Politica Internazionale, Energia, Dilma Rousseff, Nicolas Maduro, America Latina, Venezuela, Brasile, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik