01:10 10 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
103
Seguici su

Il capo del dicastero militare britannico Michael Fallon ha dichiarato di vole recarsi nel Kurdistan iracheno e discutere con il leader secessionista curdo Masoud Barzani il referendum sull'indipendenza della regione, che Londra non sostiene.

Le autorità della regione autonoma del Kurdistan iracheno hanno indetto unilateralmente il referendum sull'indipendenza da Baghdad il prossimo 25 settembre, provocando le proteste del governo centrale. Oggi la Corte Suprema irachena ha deciso di sospendere il referendum.

"Mi recherò ad Erbil (capitale del Kurdistan — ndr) per incontrare Barzani. Non sosteniamo il referendum," — Fallon ha affermato in una conferenza stampa a Baghdad.

Ha osservato che gli iracheni "devono essere uniti nella lotta contro il terrorismo".

In precedenza l'Alto Commissariato per il referendum sull'indipendenza nel Kurdistan iracheno aveva respinto la proposta alternativa dei Paesi occidentali trasmessa a Barzani dai rappresentanti di Stati Uniti, Germania, Francia e Nazioni Unite, dichiarando che il referendum si svolgerà come da programma.

La Corte Suprema irachena ha deciso oggi di annullare il referendum su richiesta del primo ministro Haider al-Abadi. Il rappresentante del Partito Democratico del Kurdistan a Mosca Xosawi Bebekir ha dichiarato a sua volta che difficilmente il referendum verrà annullato a dispetto della sentenza della Corte Suprema irachena.  

Correlati:

Gas, Rosneft pronta ad accordo con Kurdistan iracheno per gasdotto
Casa Bianca chiede di annullare il referendum sull'indipendenza del Kurdistan iracheno
Kurdistan iracheno, la Turchia chiede di rinunciare al referendum
USA esortano il Kurdistan iracheno a rinviare referendum sull'indipendenza
Il Kurdistan non può diventare indipendente, dice il vice presidente iracheno
Iraq, il Kurdistan non vede alternativa all’indipendenza
Tags:
Indipendenza, referendum, Terrorismo, Geopolitica, Politica Internazionale, Occidente, Daesh, Masoud Barzani, Michael Fallon, Kurdistan, Gran Bretagna, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook