18:16 26 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
442
Seguici su

Le autorità della Catalogna al momento non conducono trattative con il governo centrale spagnolo in merito al referendum sull'indipendenza di domenica 1° ottobre e sugli sviluppi successivi al voto popolare, ha dichiarato il vicepresidente del governo catalano Oriol Junqueras.

"Siamo sostenitori del dialogo, cerchiamo di parlare con tutti. Abbiamo provato 18 volte al Congresso dei Deputati (camera bassa del Parlamento spagnolo — ndr) a sollevare la questione del referendum e per 18 volte ce lo hanno negato. Non sono in corso negoziati con il governo spagnolo per il 1° ottobre. Abbiamo più volte dimostrato la nostra volontà di impegnarci nel dialogo", — ha detto Junqueras in una conferenza stampa dedicata alla stampa estera.

Ha ribadito che il 1° ottobre in Catalogna si svolgerà il referendum. "Ci sono le schede elettorali e i seggi", ha affermato il politico.

"Far svolgere un referendum non è un crimine", ha sottolineato Junqueras.

Secondo lui, nella legislazione spagnola il referendum non è illegale.

"Siamo all'interno del diritto internazionale, che prevede il diritto all'autodeterminazione e c'è una base giuridica". E' scontato che lo Stato spagnolo non condivida questo giudizio", ha dichiarato Junqueras.

Secondo il politico, il compito più importante è "avere buoni rapporti con tutti, anche con la Spagna".

A suo parere la Catalogna continuerà a far parte dell'Unione Europea, in quanto "non esiste un meccanismo di esclusione da Bruxelles". "Solo se c'è la volontà di uscire. Se non esiste il meccanismo, come ci escluderanno?", ha constatato il politico catalano.

Junqueras ha confermato che se "nel referendum del 1° ottobre vinceranno i sostenitori della secessione dalla Spagna, sarà dichiarata l'indipendenza della Catalogna, in caso contrario il Parlamento catalano verrà sciolto e si tornerà alle urne per votare il nuovo governo.

Secondo Junqueras, non serve il quorum, in quanto le autorità catalane "giocano secondo le regole in vigore" in Spagna: ad esempio quando si era votato nel referendum sull'ingresso nella NATO non era previsto nessun quorum.

Correlati:

Catalogna al premier spagnolo Rajoy: "referendum sull'indipendenza lo vuole il popolo"
Procura generale Spagna denuncia Catalogna per convocazione referendum sull’indipendenza
Madrid prevede disastro economico per la Catalogna indipendente dalla Spagna
Spagna, Catalogna: referendum indipendenza il 1 ottobre
La Catalogna riconoscerà l’appartenenza russa della Crimea
Catalogna, sostenitori dell'indipendenza per la prima volta in testa secondo sondaggio
Tags:
politica interna, Indipendenza, referendum, Politica Internazionale, Unione Europea, Oriol Junqueras, Catalogna, Spagna, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook