00:07 18 Novembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    Donald Trump

    Immigrazione e terrorismo, Trump se la prende con il “politically correct”

    © REUTERS/ Jonathan Ernst
    Politica
    URL abbreviato
    533131

    Il presidente americano Donald Trump ha affermato che il divieto di ingresso negli Stati Uniti dovrebbe essere più rigido, tuttavia queste misure sono impossibili per colpa della tendenza del “politicamente corretto” (politically correct).

    "Il divieto di entrare negli Stati Uniti deve essere molto più esteso, rigido e concreto, ma per quanto sia stupido, sarebbe politicamente scorretto!" — ha twittato il presidente americano.

    ​Lunedì la Corte Suprema ha sospeso l'ingiunzione sul decreto migratorio del presidente Donald Trump dopo che il governo americano aveva presentato ricorso per cancellare le limitazioni introdotte in particolare sull'accoglienza temporanea dei profughi.

    Alla fine di giugno Trump aveva firmato un decreto, in base al quale per 90 giorni veniva vietato l'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di Iran, Yemen, Libia, Siria, Somalia e Sudan, nonché si sospendeva per 120 giorni il programma di accoglienza dei rifugiati. Tuttavia il decreto non si applicava per le persone con doppia cittadinanza o permessi di soggiorno negli Stati Uniti e per i parenti più vicini.

    Trump aveva giustificato questa misura con la lotta contro i terroristi dell'ISIS.

    Correlati:

    Esplosione nella metro di Londra (DIRETTA VIDEO - AGGIORNAMENTI)
    Usa, accordo Trump-democratici su ‘dreamer’: niente espulsioni
    USA, tolleranza zero di Trump sull'immigrazione: “per tenere lontani i terroristi”
    Tags:
    politica interna, Terrorismo, Immigrazione, Società, Sicurezza, Donald Trump, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik