21:35 24 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-4°C
    Bandiera siriana

    Diplomatico russo ritiene “falso e fabbricato” rapporto ONU sui diritti umani in Siria

    © REUTERS/ Omar Sanadiki
    Politica
    URL abbreviato
    7706161

    Il rapporto della commissione d'inchiesta indipendente sulle violazioni dei diritti umani in Siria nella parte in cui vengono vengono formulate accuse contro Mosca e Damasco, sono un esempio di falsità inventate male, ha dichiarato il rappresentante permanente della Russia alla sede di Ginevra delle Nazioni Unite Alexey Borodavkin.

    "Il rapporto nella parte che riguarda la Russia e l'uso di armi chimiche da parte delle forze armate della Siria, è un esempio di falsità motivate politicamente, inoltre i fatti sono deformati in modo rozzo," — ha evidenziato il diplomatico russo.

    Borodavkin ritiene che Mosca non debba reagire alle accuse infondate.

    Secondo lui, le "menzogne russofobiche" stanno diventando sempre meno popolari, stanno perdendo il loro "peso politico" e non meritano l'attenzione delle autorità russe.

    Mercoledì scorso la commissione indipendente internazionale dell'ONU, con il compito di indagare le violazioni dei diritti umani in Siria, ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che da marzo 2013 a marzo 2017 le forze governative siriane hanno usato 20 volte armi chimiche contro i civili. Complessivamente sono stati registrati 25 casi di utilizzo di armi di distruzione di massa in Siria.

    La stessa relazione afferma che le forze aeree russe bombardano gli ospedali nei territori controllati dall'opposizione armata anti-Assad.

    Spesso vengono ripetute dai politici e media occidentali, così come dai sostenitori dei movimenti islamisti, le accuse contro la Russia per i suoi raid in Siria.

    Ma finora nessuno degli accusatori ha fornito prove inconfutabili in base a cui le forze aeree russe non colpirebbero i combattenti dello "Stato Islamico" o di "Al-Nusra", ma l'opposizione moderata, le infrastrutture civili e la popolazione siriana.

    Correlati:

    Russia e Francia hanno condotto consultazioni sulla Siria
    Siria, la Russia invia cibo e medicine a Deir-ez-Zor
    Generale siriano sicuro, entro pochi giorni ISIS verrà annientato a Deir ez-Zor
    Le truppe siriane hanno sfondato le difese di Daesh a sud di Deir-ez-Zor
    L'esercito siriano ha rotto il blocco alla base aerea di Deir-ez-Zor
    Abitanti di Deir ez-Zor in festa per le vittorie delle forze di Assad contro l'ISIS
    Tags:
    Russofobia, Diritti Umani, Politica Internazionale, Occidente, Armi chimiche, crisi in Siria, Esercito della Siria, ONU, Alexey Borodavkin, Bashar al-Assad, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik