20:27 25 Febbraio 2020
Politica
URL abbreviato
10211
Seguici su

Il vicepresidente della commissione Esteri della Duma Dmitry Novikov (Partito Comunista) ritiene che le autorità russe non debbano formulare dichiarazioni ufficiali in risposta all'idea nata dai deputati polacchi del partito al governo, secondo cui la Russia dovrebbe risarcire Varsavia.

Sabato alcuni esponenti del partito al governo in Polonia "Diritto e giustizia" avevano dichiarato che il proprio Paese non deve pretendere risarcimenti solo dalla Germania per i danni di guerra, ma anche dalla Russia.

Secondo il deputato Jan Mosinski, è giusta l'idea di "sedersi al tavolo e parlare di come implementare questi risarcimenti per danni di guerra". Il vice ministro della Giustizia Patryk Jaki a sua volta ha sottolineato che la Polonia dopo il 1945 ha "speso trilioni di zloty" per la ricostruzione dopo la Seconda Guerra Mondiale. Allo stesso tempo i politici ritengono che la Polonia abbia il diritto di chiedere compensazioni alla Russia.

"Se si parla di dichiarazioni ufficiali delle autorità russe non credo," — ha risposto Novikov alla domanda di Sputnik se la Russia debba rispondere a queste dichiarazioni provenienti da Varsavia.

"Anche se hanno difficoltà finanziarie, devono risolvere questi problemi con altri metodi." I politici polacchi cercano sempre la visibilità all'estero e all'interno del Paese", ha dichiarato il deputato. Novikov ritiene che, invece di ricordare gli eventi del 1921, i politici polacchi si ricordano solo gli eventi del 1945.

"Quando esattamente grazie all'Unione Sovietica e alla posizione sovietica alla conferenza di Potsdam in particolare nei rapporti con gli alleati nel dopoguerra, la Polonia ha ricevuto le frontiere che ha oggi", ha concluso il parlamentare.

Correlati:

Polonia intende chiedere risarcimento alla Russia per danni della Seconda guerra mondiale
Mosca invita Polonia a cessare allarmismo su prossime esercitazioni militari "Zapad"
Russia e Israele esortano Europa a condannare demolizione monumenti sovietici in Polonia
Duma propone di riportare i resti dei soldati sovietici dalla Polonia alla Russia
Russia, Lavrov: immorale distruggere monumenti dedicati a eroi sovietici
“La rimozione dei monumenti sovietici è un test sui rapporti tra Russia e Polonia”
Tags:
Seconda Guerra Mondiale, URSS, Storia, Finanze, Politica Internazionale, Duma, Patryk Jaki, Jan Mosinski, Dmitry Novikov, Polonia, Germania, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook