21:56 25 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
282
Seguici su

Mosca giudica come "palese discriminazione" la decisione delle autorità estoni di negare ai giornalisti dell'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya" l'accredito per l'incontro informale dei ministri degli Esteri della UE in programma a Tallin, si afferma nei commenti del ministero degli Esteri russo.

L'accreditamento per questo evento era stato richiesto da 3 corrispondenti di "Rossiya Segodnya", che hanno ricevuto il rifiuto senza spiegazioni da parte delle autorità del Paese baltico.

"La palese discriminazione contro una delle più grandi agenzie di stampa ancora una volta dimostra l'ipocrisia e la demagogia delle dichiarazioni delle autorità estoni sulla libertà di espressione e l'accesso all'informazione. A prescindere dal fatto che questa sia una decisione autonoma della presidenza estone o sia stata concordata con Bruxelles, il diniego di Tallinn in ogni caso mette in dubbio l'autorevolezza dell'Unione Europea", — affermano i diplomatici russi.

In precedenza la Federazione Europea dei Giornalisti aveva espresso solidarietà all'agenzia Rossiya Segodnya, definendo la decisione delle autorità estoni "un attacco alla libertà dei media".

Non è la prima volta che le autorità dei Paesi baltici ostacolano il lavoro dei media russi o dei giornalisti che sostengono posizioni filorusse.

Correlati:

Solidarietà a Rossiya Segodnya: Federazione Europea dei Giornalisti contro censura Estonia
L’unico nemico dell’Estonia è la Russia
Per direttore Rossiya Segodnya “vergogna per UE il no a cancellazione sanzioni personali”
L'Estonia rifiuta di ospitare la mostra fotografica sugli eventi in Siria
A Mosca sicuri, diplomatici russi espulsi dall'Estonia su indicazione di Washington
Tags:
Censura, Giornalismo, Russofobia, Il Ministero degli Esteri della Russia, Unione Europea, mass media, Paesi Baltici, UE, Estonia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik