06:35 06 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
11362
Seguici su

Le azioni della Corea del Nord in merito al lancio di missili balistici nell'ambito delle loro manovre militari non devono essere giustificate, ma sono state provocate dalle ripetute esercitazioni delle forze armate di Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud nella regione.

Lo ha dichiarato a Sputnik il vicepresidente della commissione Difesa della Duma Yury Shvytkin.

La scorsa notte la Corea del Nord ha lanciato 3 missili balistici che hanno percorso circa 250 chilometri.

"Non giustifico le azioni della Corea del Nord, tuttavia sono di natura provocatoria le esercitazioni che si svolgono dall'altra parte con Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud. — Prima il 15 agosto si sono svolte le esercitazioni militari di USA-Giappone, il 21 agosto sono iniziate le manovre di Stati Uniti e Corea del Sud. A mio parere queste azioni hanno provocato la reazione di Pyongyang", — ha detto a Sputnik Shvytkin.

Il deputato ha sottolineato che la Russia è favorevole ad incontri diplomatici tra le parti, alla sospensione delle varie esercitazioni e dei test missilistici e alla fine delle azioni belligeranti di entrambe le parti.

"Se tutte le parti si sedessero al tavolo dei negoziati e garantissero la sicurezza della regione senza lo svolgimento di esercitazioni, diminuirebbe la tensione e ovviamente il clima sarebbe più calmo", è convinto il deputato.

Correlati:

Il Giappone è più pericoloso della Corea del Nord nel Pacifico?
Sorvolo bombardieri strategici russi in Corea: un segnale agli USA su politica di Mosca
Russia invita Nord Corea a non rispondere alle esercitazioni congiunte USA-Corea del Sud
Per comando militare di Seul “situazione critica in Corea”
Financial Times: Nord Corea più vicina a Russia dopo raffreddamento rapporti con Cina
Foreign Policy: “il gioco è finito, la Corea del Nord ha vinto”
Tags:
Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Esercitazioni militari, esercito USA, Duma, Yury Shvytkin, Penisola coreana, Corea del Sud, Corea del Nord, Giappone, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook