19:54 16 Dicembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 5°C
    Donald Trump

    Trump ottimista sul futuro nazione americana dopo proteste a sfondo razziale

    © REUTERS/ Mike Segar
    Politica
    URL abbreviato
    1113

    Il presidente americano Donald Trump si è schierato dalla parte degli oppositori dei gruppi di estrema destra che hanno manifestato a Boston, affermando che il paese "guarirà" e sarà più forte dopo le proteste.

    "Il nostro Paese è rimasto diviso per decenni, a volte ci vogliono proteste per trovare la cura. Guariremo e saremo più forti che mai", ha scritto Trump nel suo microblog su Twitter.

    ​Ha inoltre aggiunto che "vuole applaudire i manifestanti contro il fanatismo e l'odio a Boston".

    In precedenza a Boston (Massachusetts) si sono svolte manifestazioni di militanti di estrema destra e i loro avversari. Il numero delle persone scese in piazza è stato nell'ordine di parecchie migliaia. Durante le manifestazioni 27 persone sono state arrestate. Come osservato dalla polizia, nessuno è rimasto ferito.

    Le azioni a Boston si sono svolte una settimana dopo gli eventi a Charlottesville, in Virginia.

    A seguito degli scontri una persona ha perso la vita, mentre altre 34 sono state ferite.

    Dopo le manifestazioni di Charlottesville, Trump aveva dichiarato di condannare la violenza "di entrambe le parti". Il presidente si era poi schierato contro la demolizione dei monumenti e si è scagliato contro i media accusandoli di cercare di riscrivere la storia. Trump ha osservato che sotto gli stessi pretesti come nel caso dei monumenti ai sudisti è possibile demolire le statue di George Washington e Thomas Jefferson.

    Correlati:

    Cosa fare con i monumenti confederati dopo Charlottesville: lezione dalla Russia
    USA, i fatti di Charlottesville sono “terrorismo interno” per i senatori neocon
    Tags:
    politica interna, Razzismo, Società, Proteste, Manifestazione, Donald Trump, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik