Widgets Magazine
08:53 18 Ottobre 2019
L'intransigenza americana sulla politica antirussa rischia di dividere geopoliticamente Washington e Bruxelles

Nuove sanzioni anti-Russia: dal duello USA-UE esce vincitore Putin per il Guardian

© Collage: Voix de la Russie/Burov Vladimir
Politica
URL abbreviato
12332
Seguici su

L'editorialista del "Guardian" Natalie Nougayrède spiega perchè l'Unione Europea non è contenta delle nuove sanzioni americane contro la Russia approvate dal Congresso.

"Invece di applaudire le azioni di Washington nei confronti della Russia, l'Unione Europea prova rabbia. Il presidente russo esce di nuovo vittorioso per la follia di Donald Trump," — scrive nell'articolo la giornalista.

"Invece di applaudire le azioni di Washington nei confronti della Russia, l'Unione Europea prova rabbia. Il presidente russo esce di nuovo vittorioso per la follia di Donald Trump," — scrive la giornalista.

L'Unione Europea ha chiarito di essere scontenta di questa situazione. Il ministro degli Esteri tedesco ha dichiarato che gli Stati Uniti perseguono i propri interessi economici e vogliano costringere l'Europa ad acquistare il gas naturale liquefatto americano. Il governo francese dubita che il disegno di legge approvato dal Congresso soddisfi gli standard del diritto internazionale. Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker è rimasto così indignato che ha chiesto una reazione.

"In questo contesto, la UE si è comportata come se stesse collaborando con Putin contro il Congresso," — prende atto la Nougayrède.

Secondo l'editorialista, quando a Bruxelles dicono che le nuove sanzioni non creano unità nella UE e provocano una spaccatura tra le sue fila, sorvolano abilmente sul fatto che le divisioni all'interno dell'Europa esistono già da molto tempo.

In particolare gli europei non riescono a trovare una posizione comune su "Nord Stream-2": l'Europa centro-orientale e i Paesi Baltici si oppongono alla costruzione di questo gasdotto, mentre la Germania al contrario prova rabbia per il fatto che le nuove sanzioni degli Stati Uniti potrebbero compromettere questo progetto.

Lamentandosi contro le azioni del Congresso, la UE contraddice le sue promesse, ritiene la Nougayrède. Due mesi fa Angela Merkel aveva sostenuto che gli europei dovrebbero mettere il loro destino nelle proprie mani. Dal punto di vista della giornalista, significa che Bruxelles deve opporsi a Trump. Non mostrando solidarietà con i legislatori americani che cercano di "contenere la linea filo-Putin" del presidente americano, l'Europa si tira indietro dai suoi propositi.

La Nougayrède elenca diverse cause: in Germania Angela Merkel punta ad essere rieletta e sta cercando di venire incontro alla comunità imprenditoriale tedesca, così come cerca di ascoltare coloro che sostengono un approccio più conciliante nei confronti della Russia.

In Francia Emmanuel Macron non ha intenzione di scontrarsi con la Merkel, inoltre sta cercando di ritagliarsi un ruolo di mediatore tra l'Europa e Trump.

L'Europa centrale ed orientale non si oppongono alle nuove sanzioni americane, ma sono meno importanti rispetto all'asse franco-tedesco nella politica europea. Allo stesso tempo poco può fare il governo populista filo-americano della Polonia, finita nel mirino di Bruxelles per la sua riforma della giustizia.

Il Regno Unito è completamente focalizzato sulla Brexit ed è pressochè scomparso dalla politica europea, sostiene la giornalista.

Ma il motivo principale del conflitto con Washington è la mancanza di un dibattito politico globale in Europa: la Commissione Europea è più interessata a instaurare rapporti economico-commerciali piuttosto che geopolitici, riassume la Nougayrède.

Correlati:

Sanzioni Usa alla Russia, Putin: La nostra pazienza ha un limite
Usa-Russia, Putin manda via 755 diplomatici americani
Il Time dedica la copertina al presidente russo Putin in versione “social network”
“Vincendo in Siria la Russia di Putin lancia una sfida a NATO e USA”
Russia, Putin: Sanzioni Usa tentativo di usare vantaggi geopolitici nella competizione
Berlino: Trump discuterà le nuove sanzioni contro la Russia con la UE
Financial Times rivela reazione UE alle nuove sanzioni USA contro la Russia
Tags:
Gas russo, Geopolitica, Politica Internazionale, Energia, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Guardian, Unione Europea, Donald Trump, Vladimir Putin, UE, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik