23:21 18 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
1443
Seguici su

La Commissione Europea ha avviato la procedura d'infrazione contro la Polonia per la sua riforma della giustizia, si legge in un comunicato della leadership europea.

La riforma giudiziaria polacca in particolare prevede l'aumento dei poteri del ministro della Giustizia, a cui viene conferito il diritto di nominare e revocare i presidenti dei tribunali, così come cambia le modalità per selezionare i rappresentanti del Consiglio Superiore della Magistratura, che ora saranno eletti direttamente dal Parlamento, retto attualmente dalla maggioranza del partito "Legge e Giustizia".

La procedura d'infrazione avviene in più fasi. Se la lettera di risposta delle autorità sotto inchiesta verrà ritenuta non soddisfacente, la Commissione Europea presenterà una documento con le sue argomentazioni. Dopodichè se il Paese membro della UE non modificherà le sue leggi secondo le raccomandazioni di Bruxelles, la Commissione Europea può rivolgersi alla Corte di Giustizia Europea.

Correlati:

Ministro tedesco plaude procedura UE per le sanzioni contro la Polonia
“La Polonia ha il ‘diritto morale’ a un risarcimento per la sua adesione alla UE"
Tags:
Sanzioni, Riforme, Politica Internazionale, Giustizia, Commissione Europea, Unione Europea, UE, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook