05:08 21 Maggio 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 6°C
    Donald Trump

    "Interessi strategici di Europa e Stati Uniti sulla Russia divergono"

    © REUTERS / Joshua Roberts
    Politica
    URL abbreviato
    471

    Il professore ordinario di Macroeconomia ed Economia Politica dell'Università di Bologna Paolo Manasse ritiene che gli Stati Uniti e l'Europa viaggino su strade parallele relativamente alla costruzione dei rapporti con la Russia. Lo ha dichiarato in un'intervista alla rivista web "L'Indro."

    Da una parte c'è il Congresso degli Stati Uniti, che ha appena approvato sanzioni più pesanti contro la Russia, e l'imbarazzato presidente Trump, perché non può opporsi senza destare sospetti, dato che verrebbe rimproverato di essere troppo morbido nei confronti della Russia, che "sembrerebbe in qualche modo lo abbia aiutato durante la campagna elettorale".

    Un'altra storia per l'Europa, che oggi è sotto l'influenza di interessi tedeschi. La Germania è orientata ad un riavvicinamento con la Russia per ragioni economiche legate al gasdotto che la collegherà con la Russia.

    Pertanto gli Stati Uniti e l'Europa hanno diversi interessi economici e politici e la nuova serie di sanzioni contro la Russia è emblematica della mancanza di una stretta cooperazione tra gli Stati Uniti e l'Europa in questa direzione.

    Secondo il professore, nel breve e medio termine, bisogna tenere d'occhio il comportamento della Francia. Dal momento che Macron "si pone come interlocutore privilegiato di Trump", bisognerà vedere quanto avrà successo nel suo ruolo di mediatore. Nel caso ci riesca, secondo Paolo Manasse, sarà possibile tornare ad una più stretta cooperazione tra gli Stati Uniti e l'Europa. In caso contrario le divergenze di interessi strategici e politici tra gli Stati Uniti e l'Europa sulla Russia continueranno ad aggravarsi.

    "Il punto principale dello scontro tra la UE e gli Stati Uniti è la linea dura contro la Russia perseguita da Trump e che l'Europa non condivide", — ha dichiarato nell'intervista il professore. Ma Trump non può fare altrimenti, è in una situazione delicata. Non può opporsi alle sanzioni, altrimenti confermerebbe i sospetti di essere colluso con Mosca.

    Correlati:

    Sanzioni Usa alla Russia, Putin: La nostra pazienza ha un limite
    Mosca impone sanzioni contro diplomatici USA
    Russia, ambasciatore Usa: "grande delusione e protesta" per risposta Mosca a sanzioni
    La possibile risposta della Russia alle nuove sanzioni USA
    Usa, Juncker: Pronti ad agire se nostri interessi su sanzioni a Russia non considerati
    Washington Post: anche oppositori europei di Nord Stream-2 contro nuove sanzioni antirusse
    "Sanzioni americane influenzano sempre meno l'economia russa"
    USA, Camera dei Rappresentanti vota sì a nuove sanzioni più pesanti contro la Russia
    Financial Times rivela reazione UE alle nuove sanzioni USA contro la Russia
    Tags:
    Sanzioni, Geopolitica, Politica Internazionale, sanzioni antirusse, Russiagate, Congresso USA, Unione Europea, Emmanuel Macron, Donald Trump, UE, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik