04:14 16 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
0 172
Seguici su

Durante i colloqui telefonici nel formato di Normandia, il presidente russo Vladimir Putin ha sottolineato le mancanze di Kiev in merito all'attuazione degli accordi di Minsk. Lo ha annunciato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"La situazione continua a restare bloccata relativamente all'implementazione degli accordi di Minsk e lo slittamento è causato, come ha osservato dal presidente Putin, dall'inerzia e riluttanza di Kiev. Per quanto riguarda il coinvolgimento di forze di controllo lungo la linea di contatto, è possibile solo con il consenso delle parti in conflitto", — ha dichiarato Peskov.

Ha ricordato che la Russia non è una parte del conflitto interno ucraino.

Ieri avevano avuto una conference call i leader dei Paesi del "formato di Normandia": il presidente russo Vladimir Putin, il capo di Stato francese Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente ucraino Petr Poroshenko.

Correlati:

Sanzioni e crisi Donbass, Mosca reagisce alle minacce del presidente ucraino Poroshenko
Delegazione americana in Ucraina: “nel Donbass è in atto una guerra calda”
Donbass, filorussi: 45 bombardamenti nell'ultimo giorno da parte delle forze di Kiev
Poroshenko si congratula con tre città del Donbass per l'anniversario della liberazione
Cosa pensano gli ucraini del conflitto nel Donbass?
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, accordi di Minsk, formato di Normandia, Cremlino, Dmitry Peskov, Angela Merkel, Emmanuel Macron, Vladimir Putin, Donbass, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook