00:35 18 Giugno 2019
Manifestanti contro la base militare americana ad Okinawa (foto d'archivio)

Autorità Okinawa presentano esposto in tribunale contro costruzione nuova base americana

© AFP 2019 / Toru YAMANAKA
Politica
URL abbreviato
4101

Le autorità della prefettura giapponese di Okinawa hanno presentato una nuova denuncia contro il governo centrale di Tokyo per cercare di bloccare la costruzione di un aeroporto per la base militare statunitense, segnala l'agenzia di stampa nipponica Kyodo.

In precedenza i governi di Giappone e Stati Uniti avevano convenuto di trasferire la base aerea "Futenma" da Ginowan, la città più popolosa di Okinawa, verso la parte settentrionale dell'isola, vicino al villaggio di Henoko e nei pressi della città di Nago. Attraverso i tribunali Tokyo è riuscita a respingere i tentativi di fermare i lavori di costruzione intrapresi delle autorità locali di Okinawa, che cercano di liberarsi della struttura militare americana dall'isola.

Secondo Kyodo, nella nuova denuncia le autorità di Okinawa insistono sul fatto che il governo centrale giapponese agisce in modo illegittimo, non avendo ottenuto dal governatore locale i permessi ai lavori, che colpiscono in particolare il settore ittico della prefettura.

Inoltre Okinawa chiede di interrompere i lavori di costruzione della base in attesa della nuova sentenza dei giudici su questa causa.

Correlati:

La Cina può legarsi ai separatisti di Okinawa in chiave anti-USA?
Abitanti Okinawa protestano contro costruzione nuova base USA
Giappone pagherà a residenti di Okinawa $264 milioni per il rumore degli aerei americani
Giappone, dal 1972 ad oggi commessi migliaia di crimini dai militari USA ad Okinawa
Giappone, autorità Okinawa chiedono di vietare i voli degli aerei d'attacco USA
Giappone, in migliaia a manifestazione contro la base militare USA ad Okinawa
Giappone sospende i lavori di costruzione della nuova base americana di Okinawa
Tags:
politica interna, Difesa, Giustizia, Sicurezza, esercito USA, Okinawa, Giappone, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik