10:04 02 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
1521
Seguici su

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto che la Germania non ha alcun diritto di interferire negli affari interni di Ankara ed ha esortato a non gettare ombre sulla cooperazione bilaterale, riporta l'agenzia France-Presse.

Giovedì scorso il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel aveva dichiarato che Berlino avrebbe rivisto la politica economica verso Ankara, in particolare i programmi d'investimento, a seguito dell'arresto di diversi difensori dei diritti umani in Turchia. A sua volta il dicastero diplomatico turco aveva definito le parole di Gabriel sulla revisione dei rapporti bilaterali inaccettabili e aggravanti la crisi tra i due Paesi.

"La Turchia è uno Stato basato sul diritto, nessuno ha il diritto di interferire nei suoi affari interni", — Erdogan ha dichiarato oggi. "Noi siamo partner da lungo tempo, non serve intraprendere misure che mettono ombre a questa collaborazione", — ha aggiunto commentando le parole di Gabriel.

Martedì scorso la magistratura turca aveva convalidato l'arresto del rappresentante turco di Amnesty International Idil Eser e altri cinque attivisti dei diritti umani, tra cui il cittadino tedesco Peter Steudtner.

Correlati:

Germania, Turchia non concede ai politici tedeschi di visitare la base Incirlik
Germania, in luglio i caccia tedeschi in Turchia saranno trasferiti in Giordania
Turchia-Germania, Erdogan rilancia le accuse a Merkel: Ospitate i terroristi
Germania, Gabriel: Berlino vuole relazioni oneste e amichevoli con la Turchia
Juncker avverte Erdogan: se ritorna la pena di morte in Turchia, addio alla UE
Tags:
Business, Diritti Umani, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Economia, Amnesty International, Sigmar Gabriel, Recep Erdogan, Germania, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook