11:14 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 8°C
    Donald Trump e Hillary Clinton

    Sconfitta Hillary Clinton, mea culpa del capogruppo dei democratici al Senato

    © REUTERS/ Jonathan Ernst
    Politica
    URL abbreviato
    342230

    Per la sconfitta di Hillary Clinton alle elezioni presidenziali sono da biasimare gli stessi democratici piuttosto che la Russia: lo ha affermato il capogruppo del Partito Democratico al Senato Chuck Schumer in un'intervista con il Washington Post.

    "Quando perdi con un avversario col 40% di popolarità, non si può incolpare qualcun altro, sia Comey (ex direttore dell'FBI — ndr) o la Russia: la colpa è solo tua," — ha detto il politico.

    Schumer ha cercato di dare una spiegazione sul perché, a suo avviso, la Clinton ha perso.

    "La gente non sapeva che cosa sostenevamo. Sapevano solo che eravamo contro Trump," — ha osservato Schumer.

    A maggio l'ex rivale di Trump alle presidenziali aveva testualmente dichiarato di aver perso per colpa di James Comey e per le rivelazioni di WikiLeaks.

    Lo stesso Trump su Twitter ha criticato questa versione, ritenendola un falso pretesto per giustificare la sua sconfitta alle elezioni."

    Correlati:

    Hillary Clinton annuncia nascita di un nuovo movimento politico
    Trump critica ancora ex direttore FBI per archiviazione di Hillary Clinton su emailgate
    Clinton: cyberattacchi sono la vendetta personale di Putin contro di me
    Staff Clinton accusa direttore FBI della sconfitta
    Tags:
    politica interna, Russiagate, Presidenziali USA 2016, Washington Post, Wikileaks, FBI, Congresso USA, James Comey, Chuck Schumer, Hillary Clinton, Donald Trump, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik