02:43 28 Luglio 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Soccorso di migranti alla deriva nel Mediterraneo (foto d'archivio)

    No a gommoni e motori fuoribordo: sanzioni UE contro la Libia

    © AFP 2017/ Aris Messinis
    Politica
    URL abbreviato
    640014

    L'Unione Europea ha imposto misure afflittive nei confronti della Libia, vietando la vendita di gommoni e motori fuoribordo. E' affermato in una dichiarazione sulla Libia adottata dal Consiglio d'Europa.

    "Il Consiglio ha introdotto restrizioni sulle forniture in Libia di gommoni e motori fuoribordo", — si legge nel comunicato.

    Si fa notare che questi prodotti possono essere utilizzati per trasportare illegalmente i migranti attraverso il Mar Mediterraneo.

    Allo stesso tempo il Consiglio ha deciso di prorogare fino alla fine del 2018 la missione europea per l'addestramento delle guardie di frontiera libiche.

    In precedenza era stato riferito che l'Unione Europea aveva imposto sanzioni contro 16 cittadini siriani, presumibilmente coinvolti negli attacchi chimici avvenuti nel Paese.

    Correlati:

    Libia, Sarraj: promuovere cooperazione tra Occidente e Russia per risolvere la crisi
    Premier Libia presenta nuova road map per risolvere crisi
    Attivisti civili accusano polizia francese di espellere senza diritto migranti in Italia
    Chiudiamo i porti o affogheremo sotto l’onda dei migranti (e dell’ipocrisia)
    Avramopoulos: l’Italia deve concentrarsi sull’espulsione degli immigrati clandestini
    Tags:
    migranti, Immigrazione, Sanzioni, Crisi dei migranti, Consiglio d'Europa, Unione Europea, Libia, UE, Mar mediterraneo
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik