05:22 17 Luglio 2018
Dmitry Peskov

In Russia potrebbero essere confiscati i beni diplomatici americani

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
11282

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato che è giunta al limite la pazienza della Russia nei confronti di Washington in merito ai ritardi per lo sblocco delle proprietà diplomatiche negli Stati Uniti. A seguito di questa situazione potrebbero essere applicate misure simmetriche.

Peskov ha espresso questa opinione rispondendo alla domanda su quando aspettare la risposta simmetrica di Mosca, in particolare se prima o dopo l'incontro tra i due presidenti durante i lavori del G20.

Il portavoce di Putin ha detto che la Russia è fedele al principio di reciprocità in questa materia.

"Per quanto riguarda le sfumature è piuttosto una questione del nostro ministero degli Esteri" — le agenzie di stampa russe riportano le parole di Peskov.

Ricordiamo che a fine dicembre 2016 l'amministrazione Obama aveva imposto nuove sanzioni contro la Federazione Russa, chiudendo due rappresentanze diplomatiche. Washington aveva spiegato le nuove sanzioni con gli attacchi degli hacker nel processo elettorale americano, per cui le autorità statunitensi accusano la Russia.

Correlati:

Russia chiede sblocco dei beni diplomatici in USA prima dell'incontro Putin-Trump
USA, la Russia medita ritorsioni per la confisca dei beni dell’ambasciata russa
Tags:
Sanzioni, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Cremlino, Dmitry Peskov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik