01:03 21 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 18°C
    Rex Tillerson

    Segretario di Stato USA commenta nuove possibili sanzioni contro Mosca

    © REUTERS/ Kevin Lamarque
    Politica
    URL abbreviato
    14916318

    Il capo della diplomazia americana Rex Tillerson, commentando la possibile imposizione di nuove sanzioni contro la Russia, ha dichiarato che non vorrebbe chiudere i canali di comunicazione con Mosca.

    Tillerson ha osservato che oggi Washington e Mosca "hanno alcuni canali attraverso cui è partito il dialogo." In particolare ha evidenziato gli sforzi su Siria e Ucraina.

    Il segretario di Stato ha sottolineato che "non vorrebbe la chiusura dei canali" di dialogo con Mosca.

    Così Tillerson ha risposto alla domanda di uno dei senatori sul suo sostegno alle ulteriori sanzioni nei confronti della Russia preparate dalla commissione Esteri del Senato.

    I senatori degli Stati Uniti questa settimana prenderanno in considerazione il disegno di legge che prevede l'estensione delle sanzioni contro la Russia, aveva scritto il Washington Post.

    Secondo il giornale, "l'emendamento russo" sarà inserito "al disegno di legge in fase di valutazione sulle sanzioni contro l'Iran." In particolare l'emendamento si concentrerà sul perfezionamento delle sanzioni esistenti e sull'imposizione di nuove misure afflittive contro Mosca.

    Secondo il giornale, verrà motivato "alla luce delle azioni aggressive della Russia in Ucraina, ai passi del Cremlino in Siria e agli attacchi nel cyberspazio".

    Correlati:

    Senatori USA d'accordo su nuove sanzioni contro la Russia
    Russia, Lavrov non commenta indiscrezioni su possibili nuove sanzioni Usa
    Pushkov: Senato Usa adotta di nuovo sanzioni dopo non aver ottenuto prove da Comey
    Senatore USA parla di piani per inasprire sanzioni contro Russia
    Russiagate, ex direttore FBI ritratta le accuse contro Trump
    Tags:
    Dialogo, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Russiagate, cyberattacchi, Conflitto in Ucraina, crisi in Siria, Senato degli USA, Rex Tillerson, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik