08:00 18 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
2105
Seguici su

La rappresentante del gruppo parlamentare che porta il nome del presidente Petr Poroshenko Irina Lutsenko stima il danno economico e i costi per l'eventuale introduzione del visto con la Russia in 1,5-2 miliardi di grivnie (58-75 milioni di dollari), segnala il canale "112 Ukraina".

Questi fondi, secondo la Lutsenko, servirebbero per creare uffici consolari e per i controlli alle frontiere. Inoltre il controllo del visto in "zone grigie" non aiuterà ad eliminare il problema delle "spie russe".

"Questa misura è attualmente impraticabile", — ha riassunto la Lutsenko.

In precedenza il ministro degli Esteri dell'Ucraina Pavlo Klimkin aveva dichiarato che il suo dicastero era pronto al passaggio verso il sistema dei visti con la Russia.

Correlati:

24 Kanal: 6 milioni di lavoratori migranti impediscono Ucraina imporre visto a Russia
Per deputato ucraino “il visto con la Russia serve per difendere l'Europa”
In Ucraina si elabora piano per introdurre il visto con la Russia
Ucraina, il Parlamento rivela i tempi per l'introduzione del visto con la Russia
Tags:
Finanze, Società, politica interna, Visto, Irina Lutsenko, Pavlo Klimkin, Russia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook