00:39 11 Dicembre 2019
CIA

Per la CIA è un “dato di fatto” l'ingerenza russa nelle presidenziali USA

© AP Photo / Carolyn Kaster
Politica
URL abbreviato
1128
Seguici su

La CIA ritiene un fatto accertato il coinvolgimento dei servizi segreti russi nei cyberattacchi durante le elezioni presidenziali americane, ha dichiarato il portavoce dell'agenzia d'intelligence Heather Fritz Horniak.

Così i servizi segreti statunitensi hanno risposto alla richiesta di RT di commentare le dichiarazioni dell'ex agente della CIA Ray McGovern, che aveva ipotizzato l'intervento della CIA stessa nelle elezioni, in particolare del direttore John Brennan.

"La responsabilità della rottura dei server da parte dei servizi segreti russi è un dato di fatto, ma non è sorprendente che un canale di propaganda come RT cerchi di confondere questi fatti. Non c'è alcun mezzo di informazione che si rispetti che dubiti della colpevolezza della Russia," — ha detto la Horniak.

Parlando di WikiLeaks, che ha pubblicato la corrispondenza di Hillary Clinton, ha aggiunto che "i dittatori e i terroristi non hanno un migliore amico di Julian Assange, dal momento che protegge la loro privacy."

La dichiarazione della rappresentante dell'agenzia di intelligence è stata commentata dalla direttrice di RT Margarita Simonyan.

"Nessuna testata giornalistica che si rispetti si fida della CIA. E' proprio così," — ha scritto sulla sua pagina Facebook.

I servizi segreti americani hanno cominciato a parlare di tentativi della Russia di influenzare le elezioni quasi subito dopo la vittoria di Donald Trump. Ora il Congresso sta indagando sulla "traccia russa".

Correlati:

USA, il capo della CIA si scaglia contro Wikileaks e RT
Margarita Simonyan commenta appello per revocare la licenza di RT negli USA
Gli analisti USA hanno proposto alle autorità di concentrarsi per discreditare RT
RT America viene nominata per il premio Emmy
FBI esamina i siti di Sputnik e RT
Sondaggio rivela: maggioranza americani vuole commissione d'inchiesta sulla Russia
USA, senatore neocon Graham: “non siamo una nazione unita senza punire la Russia”
Tags:
hacker, cyberattacchi, Presidenziali USA 2016, Servizi segreti USA, CIA, RT, Donald Trump, Margarita Simonyan, Heather Fritz Horniak, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik