09:54 24 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
12156
Seguici su

Il senatore russo Alexey Pushkov ha commentato le parole del presidente ucraino Petr Poroshenko sulla "separazione dall'Impero Russo."

"Poroshenko è così preso dalla separazione con la Russia che si è dimenticato: l'Ucraina non ha un "posto storico nei Paesi europei", dal momento che fino al 1991 non esisteva", — il politico ha scritto su Twitter.

​Il consiglio dei ministri della UE l'11 maggio ha dato il via libera per l'abolizione del visto ai cittadini ucraini per soggiorni con un periodo non superiore a 90 giorni in 6 mesi.

Il capo di Stato ucraino, commentando la decisione, ha dichiarato che il regime senza visti per l'Ucraina significa "la separazione definitiva dall'Impero Russo" e il ritorno "nel suo posto storico tra i Paesi dell'Europa."

Allo stesso tempo il presidente Poroshenko ha dichiarato che il regime senza visti con la UE permetterà ai suoi cittadini di recarsi in decine di paesi dell'Asia e dell'America Latina: tuttavia questa affermazione è stata confutata dal media ucraino "Evropeyskaya Pravda", che l'ha bollata come bugia.

L'accordo sul regime senza visti tra la UE e i Paesi dell'Asia e dell'America Latina non prevede la cancellazione automatica dei visti per Paesi terzi, compresa l'Ucraina, si legge in un commento del media.

Correlati:

Mogherini annuncia abolizione del visto per "amici ucraini" nei prossimi giorni
In Ucraina si elabora piano per introdurre il visto con la Russia
Merkel detta le condizioni per l'abolizione del visto UE all'Ucraina
Liberalizzazione visti UE-Ucraina, Vilkul: senza senso per il 99% degli ucraini
Tags:
Schengen, Russofobia, Storia, Visto, Unione Europea, Alexey Pushkov, UE, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik