09:57 17 Ottobre 2018
Consiglio di Sicurezza dell'ONU (foto d'archivio)

Membri occidentali Consiglio Sicurezza ONU vogliono sapere di più sui piani per la Siria

© AP Photo / Seth Wenig
Politica
URL abbreviato
6213

I Paesi occidentali membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite si aspettano di ricevere maggiori informazioni sull'istituzione delle zone di de-escalation in Siria prima di votare a favore della risoluzione a sostegno degli accordi raggiunti ad Astana, ha dichiarato il rappresentante permanente della Svezia Olof Skoog.

Alle Nazioni Unite Skoog ha dichiarato ai giornalisti che la delegazione svedese "sta cercando di proporre ai Paesi garanti di fornire informazioni sullo stato del dibattito tra le parti e spiegare la posizione del regime e dell'opposizione relativamente a questi accordi, in modo che possiamo capire come sarà attuata."

Alle Nazioni Unite, secondo il portavoce del segretario generale Stephane Dujarric, non hanno ancora parlato del possibile coinvolgimento nella creazione delle zone di de-escalation. "Stiamo ancora studiando cosa potrebbe esserci richiesto," — ha detto ai giornalisti. Ha ricordato che l'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan De Mistura "ha espresso sostegno ai negoziati di Astana."

Correlati:

Ministro esteri Siria esclude forze internazionali ONU nella soluzione del conflitto
Quale sarà la politica francese in Siria con Macron all'Eliseo?
Siria, proposta di risoluzione russa a Consiglio sicurezza Onu
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, Opposizione siriana, crisi in Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, ONU, Olof Skoog, Stephane Dujarric, Svezia, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik