05:57 18 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
30448
Seguici su

Il progetto per includere l'Ucraina nella NATO e l'utilizzo della Crimea nel piano per accerchiare militarmente la Russia sono falliti; per questa offesa l'Alleanza Atlantica ha congelato le relazioni con la Russia, compresa la lotta contro il terrorismo internazionale, ritiene il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"I membri dell'Alleanza Atlantica sono risentiti per il fatto che è fallito il loro progetto per inglobare completamente l'Ucraina nella loro zona di influenza e includerla nella NATO e l'utilizzo della Crimea nei piani per l'accerchiamento militare della Russia," — ha dichiarato Lavrov in un'intervista al canale tv "Mir".

Secondo il capo della diplomazia russa, "per questo risentimento verso questo fatto storico hanno congelato tutto ciò che ci univa, compresa la lotta contro il terrorismo."

Correlati:

Forbes: Russia ha mandato in fumo piani NATO e USA nel Mar Nero grazie a Crimea
Ex segretario NATO Rasmussen invita Poroshenko a non aver fretta sulla Crimea
NATO: destabilizzazione nel Mar Nero se Russia schiera armi nucleari in Crimea
Lavrov: NATO cerca di giustificare espansione presentando Crimea come aggressione Russia
“La NATO non ha i mezzi per rompere le difese della Russia in Crimea e Baltico”
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, NATO, Sergey Lavrov, Europa orientale, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook