02:01 25 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
241
Seguici su

Il dicastero diplomatico russo ha pubblicato sul suo sito web il memorandum relativo all'istituzione delle zone di de-escalation in Siria.

Nel memorandum si indicano le aree di de-escalation che verranno istituite nel Paese: la provincia di Idlib, così come alcune parti delle province limitrofe (provincia di Latakia, Hama e Aleppo), alcune zone settentrionali della provincia di Homs, la parte orientale di Guta e alcune zone nel sud della Siria (provincia di Daraa e Quneitra).

Si osserva che la creazione di queste zone di sicurezza è una misura temporanea, che durerà 6 mesi con prolungamento automatico previo consenso dei Paesi garanti.

Secondo il piano, nelle zone di de-escalation i combattimenti devono cessare, sono previsti l'accesso umanitario, le condizioni per la fornitura di assistenza medica alla popolazione, il ripristino delle infrastrutture e devono essere garantite le condizioni per la circolazione sicura delle persone.

Correlati:

Siria, soldati russi disarmano terrorista che tentava di attaccare convoglio umanitario
Esperto spiega come le armi russe potrebbero finire nelle mani dei ribelli in Siria
Paesi garanti preparano una mappa della zona di de-escalation in Siria per il 22 maggio
Putin ha discusso con Trump sulla creazione di zone sicure in Siria ed è d'accordo
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, Opposizione siriana, crisi in Siria, Esercito della Siria, Il Ministero degli Esteri della Russia, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook