Widgets Magazine
13:55 20 Ottobre 2019
Erdogan, Presidente della Turchia

Erdogan parla della crescente spaccatura tra Oriente e Occidente

© REUTERS / Yasin Bulbul
Politica
URL abbreviato
347
Seguici su

Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan dopo i colloqui con il premier indiano Narendra Modi ha parlato dell’incremento del populismo nel mondo e di una crescente spaccatura tra Oriente e Occidente.

Abbiamo avuto uno scambio di opinioni sugli eventi mondiali. Il populismo è in crescita in tutto il mondo e si rafforza la divisione tra le religioni e tra i sessi. La spaccatura tra Oriente e Occidente è sempre più accentuata. Soprattutto in Europa, la xenofobia e razzismo culturale hanno attecchito come un'edera velenosa" ha detto Erdogan in una conferenza stampa dopo i colloqui con Modi a New Delhi.

Erdogan, per la prima volta in India dal 2008, ha aggiunto che "nel corso della storia abbiamo ospitato diverse civiltà."

Non bisogna avere paura delle differenze, ma piuttosto bisogna accettarle come ricchezza. Penso che India e Turchia hanno bisogno di una profonda collaborazione e di solidarietà per le questioni internazionali e regionali. Affinché nel mondo globalizzato la prosperità e la stabilità trionfino, l'India e la Turchia devono avvicinarsi gli uni agli altri" ha dichiarato.

Al termine dei negoziati Modi, e Erdogan hanno firmato tre documenti: un programma di scambio culturale fino al 2020, un memorandum d'intesa tra l'Istituto di politica estera del Ministero degli esteri di India e l'Accademia Diplomatica della Turchia, e un memorandum d'intesa per la cooperazione nel settore delle tecnologie dell'informazione.

Correlati:

Erdogan non esclude di colpire di nuovo i curdi in Iraq e in Siria
Erdogan vola da Putin a Mosca il 3 maggio
Media: Erdogan guadagna diversi voti...alle presidenziali in Francia
Erdogan vuole discutere con Putin l'acquisto dei sistemi anti-missile S-400
Tags:
Incontro, negoziati, Negoziati, negoziati, il ministero degli Esteri, Recep Erdogan, Narendra Modi, Turchia, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik