Widgets Magazine
15:46 19 Agosto 2019
Blitz dei dimostranti al Parlamento macedone contro i socialdemocratici e il partito filo-albanese

Mosca commenta reazione di USA e UE ai fatti in Macedonia

© REUTERS / Ognen Teofilovski
Politica
URL abbreviato
14235

La Russia chiede di fermare le pressioni esterne per permettere alle forze politiche responsabili della Macedonia di determinare in autonomia il corso politico del Paese, si legge in un commento del dipartimento informativo del ministero degli Esteri russo.

Nel commento si osserva che "i funzionari e gli ambasciatori di diversi Paesi europei e degli Stati Uniti hanno subito "accolto con favore il nuovo presidente" del Parlamento macedone, l'ex comandante sul campo del cosiddetto "Esercito di Liberazione del Popolo", un movimento filo-albanese.

"Questa reazione veloce e coordinata è ovviamente un segnale che la nomina era stata programmata in anticipo con il tacito consenso dei "curatori esterni" dell'opposizione macedone. Questo conferma ancora una volta la tesi secondo cui la causa principale della crisi politica in Macedonia è la pesante ingerenza occidentale negli affari interni di questo Paese. Una manipolazione senza fronzoli della volontà dei cittadini per togliere il potere al governo legittimo,"

— rileva il dicastero diplomatico russo.

Giovedì è stato nominato con forzature procedurali come presidente del Parlamento macedone il rappresentante della comunità albanese Talat Xhaferi. Questo fatto ha scatenato le proteste portando i manifestanti ad irrompere nel Parlamento. Una volta entrati con la forza nel Parlamento i dimostranti hanno picchiato il leader dell'opposizione Zoran Zaev e diversi membri dell'opposizione socialdemocratica.

Il presidente macedone Gjorge Ivanov si è rivolto alla nazione invitando i leader dei principali partiti a cercare di trovare insieme una soluzione pacifica alla crisi politica.

Correlati:

Macedonia, Poposki: ingresso in UE necessario alla stabilità nazionale
Occidente sfrutta il fattore albanese in Macedonia e nei Balcani contro la Russia
Macedonia, l’UE getta benzina sul fuoco della crisi
Per Mosca “una provocazione” l'idea di dividere la Macedonia attribuita dai media a Lavrov
Rivoluzione colorata in Macedonia
Per cosa protestano gli albanesi in Macedonia?
Tags:
Politica Internazionale, Occidente, Proteste, Manifestazione, Il Ministero degli Esteri della Russia, Talat Xhaferi, Gjorge Ivanov, Macedonia, UE, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik