23:54 12 Dicembre 2018
Pyongyang

Diplomazia di Pyongyang tende la mano alla Russia

© REUTERS / Damir Sagolj
Politica
URL abbreviato
18657

La Corea del Nord intende sviluppare le relazioni con la Russia, nonostante le sanzioni imposte contro entrambi i Paesi, ha dichiarato in un'intervista con i giornalisti russi il vice direttore del dipartimento sulle questioni europei del ministero degli Esteri nordcoreano Kim Yong Ho.

"La Russia, così come il nostro Paese, è sotto il peso delle sanzioni di Stati Uniti ed Occidente. Tra i nostri Paesi occorre sviluppare relazioni d'amicizia, questa posizione riflette gli interessi dei popoli dei due Paesi. Sulla scena internazionale gli Stati Uniti, mascherandosi dietro il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, hanno approvato una risoluzione contro il nostro Paese," — ha dichiarato il diplomatico nordcoreano.

Ha ricordato che l'ex leader Kim Jong Il era stato 3 volte in visita in Russia "ed aveva fatto passi da gigante nello sviluppo delle relazioni tra i due Paesi."

Correlati:

Spiegel: Cina conta su aiuto della Russia per risolvere le tensioni tra USA e Corea Nord
Reazione della Corea del Nord al test missilistico fallito
Associated Press: USA valutano di riconoscere status di "potenza nucleare" a Nord Corea
Seconda guerra di Corea: quali conseguenze dal conflitto tra USA e Pyongyang?
Ministero esteri Cina: non ci sono vincitori in un conflitto tra USA e Corea
Corea del Nord avverte gli USA: "guerra totale se bombardati"
Ambasciatore russo in Corea del Nord: "entro oggi o il 25 aprile il test nucleare"
Tags:
Sanzioni, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, sanzioni antirusse, Consiglio di Sicurezza ONU, Kim Yong Ho, Corea del Nord, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik