04:14 18 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 1°C
    Parata militare del 15 aprile a Pyongyang

    Reazione della Corea del Nord al test missilistico fallito

    © AP Photo/ Wong Maye-E
    Politica
    URL abbreviato
    9413

    Effettuare test missilistici è un diritto legittimo di uno Stato sovrano, ritengono i diplomatici nordcoreani. Lo ha dichiarato il vice direttore del Dipartimento sull'Europa del ministero degli Esteri della Corea del Nord Kim Yong Ho, commentando la notizia diffusa sui media relativa al test missilistico fallito di oggi.

    Il diplomatico nordcoreano ha sottolineato che Pyongyang non ha annunciato ufficialmente l'avvio del test. Allo stesso tempo non ha esplicitamente nè confermato nè smentito la notizia diffusa sui media relativa al fallito test missilistico.

    "Anche se il lancio è avvenuto, è un processo del tutto normale, relativo all'aumento dell'efficacia del deterrente nucleare dell'esercito del nostro Paese, non c'è nulla di sorprendente. Non sempre queste cose vengono pubblicate dalla stampa", — ha osservato Kim Yong Ho.

    Ha ricordato che le autorità nordcoreane "hanno più volte dichiarato che in qualsiasi momento quando deciderà il leader Kim Jong-un verranno prese le corrispondenti misure."

    Il diplomatico ha caratterizzato i test come sforzi per garantire la pace e la sicurezza nella penisola coreana.

    Tags:
    Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Missili, Test missile balistico, Kim Yong Ho, Penisola coreana, Corea del Nord
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik