00:25 16 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Rex Tillerson

    Segretario di Stato Tillerson rivela priorità USA in Siria

    © REUTERS/ Kevin Lamarque
    Politica
    URL abbreviato
    14224

    Il segretario di Stato americano Rex Tillerson ha dichiarato che la priorità principale per gli Stati Uniti è la lotta contro i terroristi dello "Stato Islamico".

    "Crediamo che la nostra prima priorità sia quella di sconfiggere l'ISIS",

    — ha risposto Tillerson alla domanda del giornalista della CBS sulle finalità dell'intervento degli Stati Uniti in Siria.

    "Quando la minaccia dell'ISIS sarà minore o verrà eliminata, credo che potremo prestare attenzione direttamente alla stabilizzazione della situazione in Siria", — ha aggiunto.

    La scorsa settimana in visita ufficiale ad Ankara, Tillerson aveva dichiarato che il destino del presidente siriano Bashar Assad deve essere determinato dal popolo siriano. La rappresentante permanente degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Nikki Haley a sua volta aveva affermato che la rimozione del presidente siriano Bashar Assad non era più una priorità per gli Stati Uniti nella crisi siriana.

    La stessa posizione è stata confermata dalla Casa Bianca.

    Secondo il portavoce di Trump Sean Spicer, gli Stati Uniti "hanno perso molte occasioni con Assad durante l'ultima amministrazione" e la priorità principale per gli Stati Uniti in Siria in questo momento è la lotta contro lo "Stato Islamico" piuttosto che l'uscita di scena di Assad.

    Nella notte di venerdì gli Stati Uniti hanno bombardato con i missili da crociera delle navi a largo delle coste siriane la base militare di Shayrat, situata nella provincia di Homs, sostenendo senza prove che l'attacco chimico nella provincia di Idlib avvenuto in precedenza era stato organizzato e partito da questa struttura militare.

    Correlati:

    Senatore americano: accusiamo la Siria basandoci su informazioni dei terroristi
    Trump spiega al Congresso il motivo del bombardamento in Siria
    Siria, riprendono i voli dalla base militare di Shayrat colpita dai missili USA
    Siria, viceministro esteri: gli USA sono in tacito accordo con ISIS e al-Nusra
    "Raid USA coinciso con offensiva dell'ISIS contro esercito siriano"
    Attacco chimico, Russia aspetta le prove degli Stati Uniti sulla colpevolezza di Assad
    Tags:
    ISIS, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Terrorismo, crisi in Siria, Casa Bianca, Dipartimento di Stato USA, Nikki Haley, Sean Spicer, Bashar al-Assad, Donald Trump, Rex Tillerson, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik