07:20 17 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 8°C
    Il Segretario alla Difesa britannica Michael Fallon

    Siria, anche il Regno Unito al fianco di Trump: pieno sostegno

    © REUTERS/ Hadi Mizban
    Politica
    URL abbreviato
    12016

    Il Regno Unito sostiene pienamente la decisione degli Stati Uniti di attaccare la base aerea militare siriana di Homs in risposta all’attacco chimico che ha seminato morte a Idlib.

    Lo ha detto il Segretario alla Difesa britannica Michael Fallon.

    "Sosteniamo pienamente la decisione e siamo stati in stretto contatto con il governo degli Stati Uniti nel corso degli ultimi due giorni. Gli americani credono che la via diplomatica per trattare con Assad si sia esaurita. E sono determinati a prevenire futuri attacchi di questo tipo", ha detto Fallon a proposito del bombardamento di questa notte deciso dall'amministrazione Trump che ha dato ordine di lanciare 59 missili Tomahawk contro l'aerodromo militare siriano di Ash Sha'irat nei pressi di Homs.

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto che l'attacco è stato una risposta all'uso di armi chimiche a Idlib di martedì, di cui Washington accusa Damasco. Nell'attacco sono morte sei persone mentre la base militare ha riportato danni strutturali. Arabia Saudita, Israele, Turchia e Australia hanno già espresso il loro sostegno per l'attacco, mentre la Russia considera le azioni degli Stati Uniti in Siria, come un'aggressione ingiustificata contro uno stato sovrano.

    Giappone e Russia hanno chiesto riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu.

    Correlati:

    Siria, ministero Esteri Russia: attacco deciso da Washington prima di strage Idlib
    Siria, forze filo-Assad: raid USA è violazione del diritto internazionale
    Russia sospende memorandum di cooperazione sulla Siria con gli USA
    Tags:
    Gran Bretagna, Crisi in Siria, Michael Fallon, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik