01:42 19 Agosto 2018
Marine Le Pen

Financial Times rivela il vantaggio per cui Marine Le Pen può vincere le elezioni

© REUTERS / Stephane Mahe
Politica
URL abbreviato
11166

Le probabilità per cui Marine Le Pen possa vincere le elezioni presidenziali in Francia sono in crescita per "l'indifferenza" degli elettori francesi, scrive il Financial Times.

Secondo il giornale, mentre la leader del Fronte Nazionale può contare su una base elettorale stabile, i sostenitori dei suoi avversari ancora non hanno deciso a chi daranno il proprio voto al secondo turno. Tutto questo significa che Marine Le Pen, che si oppone alla UE e alla sua attuale politica migratoria, potrebbe vincere anche se voterà per lei meno della metà degli elettori.

L'apatia degli elettori francesi può diventare "un'ancora di salvezza" per Marine Le Pen nella sua lotta per la presidenza, scrive il Financial Times.

Le elezioni francesi si svolgeranno in due turni, in questo modo che il candidato vincente avrà bisogno dei voti degli elettori che non lo hanno votato al primo turno. Se, come previsto, al ballottaggio ci saranno la leader del Fronte Nazionale ed il candidato indipendente Emmanuel Macron, il candidato europeista dovrà ottenere l'appoggio dei sostenitori repubblicani di centrodestra di Francois Fillon. Se al secondo turno Le Pen se la vedrà con Fillon, il candidato conservatore dovrà analogamente conquistare i voti del centrista, dei socialisti e della sinistra radicale.

"La gente che si appresta a votare Marine Le Pen, lo vuole fare veramente," — ritiene l'esperto dell'Istituto parigino di Studi Politici Serge Galam.

Al contrario non tutti coloro che dichiarano di votare per il repubblicano Fillon o il centrista Macron al secondo turno sono convinti sostenitori dei candidati. Alcune di queste persone cercano solo di evitare che Le Pen vada all'Eliseo. Il loro è un voto tattico.

E' plausibile che durante il secondo turno questi elettori preferiscano restare a casa al contrario di coloro che sostengono attivamente il proprio candidato.

"E' una cosa di grande importanza, spiega il motivo per cui ci si può aspettare livelli imprevedibili di astensione il giorno delle elezioni," — ipotizza Galam.

"Per gli elettori di sinistra è particolarmente difficile dare il proprio voto a Fillon — dice il co-presidente dell'associazione Vota&Vous. —

Per Macron è un'altra cosa. Molti credono che si possa facilmente battere Marine Le Pen, perché per lui voteranno i liberali. Ma può essere un problema, perché Macron rappresenta molte cose per cui non piace a tutti: globalizzazione, l'Europa unita e un'economia liberista."

Correlati:

Marine Le Pen: no alla globalizzazione, UE scomparirà dal panorama politico
Le Pen spiega come intende contrastare il terrorismo
Bloomberg: la vittoria di Le Pen può far crollare l'euro
Francia, Le Pen vuole smantellare l’UE con l’aiuto di Orban e Kaczynski
Le Pen: l’unica minaccia per l’Europa è la guerra fredda contro la Russia
Tags:
politica interna, Immigrazione, Società, euroscetticismo, Elezioni presidenziali Francia 2017, Unione Europea, Francois Fillon, Emmanuel Macron, Marine Le Pen, UE, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik