00:54 25 Settembre 2018
Recep Tayyip Erdogan

Erdogan alza la voce contro l'Europa: rispettate i diritti umani

Turkish Presidential Press Office
Politica
URL abbreviato
421

I Paesi europei devono rispettare i diritti umani, in caso contrario i loro abitanti non potranno "fare nemmeno un passo" nel mondo, ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan oggi ad Ankara.

Le relazioni tra la Turchia e la UE sono peggiorate dopo che le autorità tedesche ed olandesi hanno vietato l'intervento di alcuni ministri di Ankara in incontri con la comunità turca alla vigilia del referendum costituzionale che si svolgerà in Turchia il prossimo 16 aprile.

"Ancora una volta mi rivolgo agli europei: la Turchia non è un Paese i cui ministri possono essere respinti e chiuse loro le porte. Se continuerete a fare così, non un singolo cittadino dei Paesi occidentali riuscirà a fare un solo passo in qualsiasi parte del mondo… Quindi noi come Turchia invitiamo l'Europa ad essere rispettosa dei diritti e delle libertà",

— ha detto Erdogan in un incontro con i media regionali turchi.

Correlati:

Olanda-Turchia, l’isterico Occidente si è giocato la faccia
Comprendere il clima politico in Turchia attraverso il prisma del fallito golpe
In Grecia sono preoccupati per il forte aumento dei migranti in arrivo dalla Turchia
Le autorità belghe rifiutano l'ingresso a 12 imam provenienti dalla Turchia
A Mosca si commenta la crisi diplomatica tra Olanda e Turchia
Germania, Gabriel: Berlino vuole relazioni oneste e amichevoli con la Turchia
Tags:
Politica Internazionale, Diritti Umani, Occidente, Unione Europea, Recep Erdogan, Olanda, Germania, UE, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik