21:14 23 Marzo 2017
    Palazzi della UE a Bruxelles

    Slovacchia sicura, l'idea di “Europa a più velocità” sfalderà la UE

    © AP Photo/ Virginia Mayo
    Politica
    URL abbreviato
    824921

    L'idea di un'Europa a più velocità può spaccare l'Unione Europea oppure i Paesi membri, anziché ambire verso l'unità, inizieranno a differenziarsi e frammentarsi, ha dichiarato il presidente del Parlamento slovacco Andrej Danko.

    "Già le stesse proposte per un'Europa a più velocità suscitano la preoccupazione tra gli Stati che sanno in anticipo che non potranno sostenere un ritmo elevato. La fortuna della Slovacchia è che siamo stati i primi tra i Paesi del gruppo di Visegrad (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria) ad aver adottato l'euro, era stato fatto molto per entrare nello spazio Schengen, siamo in grado di reagire attivamente allo sviluppo della UE. Ma è chiaro che il concetto di diverse velocità è di poco aiuto nel riformare l'Unione Europea,"

    — ha detto ai giornalisti Danko a margine della conferenza dei presidenti dei Parlamenti dei Paesi dell'Unione Europea a Roma.

    Danko ha proposto di sforzarsi per l'unità dell'Unione Europea e per una velocità sostenibile per ogni membro.

    "Non appena inizieranno ed emergere differenze, allora sorgeranno problemi per la Slovacchia, ad esempio in ambito sociale. Perché ci sono proposte secondo cui l'Unione Europea debba prendersi la gestione del welfare", — ha detto Danko.

    Correlati:

    Paesi dell'Europa dell'Est trovano accordo per dichiarazione comune sul futuro della UE
    Un’Europa a due velocità: il sogno europeo è finito?
    “L'Europa a più velocità” sostenuta da Berlino e Parigi divide la UE
    Un'Europa a diverse velocità... non andrà tanto lontano
    Juncker all’Europa: “Non indite più referendum perché gli elettori decideranno di uscire”
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Unione Europea, Andrej Danko, Slovacchia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • avatar
      mondobipolare
      Hanno lasciato il destino dell´Europa occidentale nelle mani di soggetti venuti dall´EST . Fin qui nulla di problematico , il problema subentra quando si va´a leggere la biografia di questi tipi e tipe. Che cosa avevano di tanto significativo da ottenere cosi´tanto credito ? NUlla , non avevano nulla , la Merkel la sera che si aprirono le frontiere era a fare la Sauna . Il suo ruolo durante le dimostrazioni del lunedi´e´stato zero , eppure la CDU la scelta per cancellare l´eredita´di Kohl . Per ripulire l´immagine del Partito dallo scandalo di corruzione e fondi neri . Il figlio di Kohl oggi lancia accuse molto gravi nei confronti della Merkel , accuse che si sfracellano contro una pellaccia da elefante .
      La UE ha lasciato alla Merkel il posto in locomotiva ma lei non ha nessuna patente e quindi sta´conducendo il treno europeo verso Est , in un territorio dove lei crede di avere amici .
      La UE si sfracellera´ad est ed in ultima ratio sara´costretta a fare guerra alla Russia , pur di continuare ad esistere . La Merkel e´quella che tirera´il carro verso est , sul carro saliranno soggetti bellicosi . Prima la mandano a casa e meglio sara´per l´intera Europa o forse per il mondo. La Democrazia ha bisogno estremo di cambiamento .
    • nikita
      Prima salta il baraccone e meglio sarà per tutti!
      Oramai è solo una questiine di tempo e non molto.
    Mostra nuovi commenti (0)