08:24 22 Novembre 2019
Euromissili: ai ferri corti Russia e USA

Dipartimento di Stato e Pentagono accusano Russia di violazione trattato su euromissili

© Sputnik .
Politica
URL abbreviato
319
Seguici su

La Russia non rispetta il Trattato INF, hanno affermato i funzionari del Pentagono e del Dipartimento di Stato. Negli Stati Uniti hanno sottolineato che la Russia schiera in contrasto con il trattato nuove postazioni per il lancio di missili da crociera terrestri. In precedenza la stessa accusa era partita da Mosca all'indirizzo di Washington.

Il vice capo dello Stato Maggiore congiunto delle forze armate statunitensi, il generale dell'Aviazione Paul J. Selva, ha accusato la Russia di dispiegare in violazione del trattato sulle forze nucleari a medio e corto raggio (INF) un nuovo missile da crociera con postazione terrestre. Lo hanno segnalato le agenzie di stampa russe.

"Non ho abbastanza informazioni su di loro per giungere a qualsiasi altra conclusione, se non tornare al rispetto del trattato," — ha dichiarato Selva durante un'audizione nella commissione delle forze armate della Camera dei Rappresentanti.

Allo stesso tempo ha sottolineato che gli Stati Uniti e la Russia non hanno iniziato una nuova corsa agli armamenti. Selva ha aggiunto che Mosca e Washington continueranno a lavorare bilateralmente e che entrambe le parti sono consapevoli dello stato dei reciproci arsenali.

Analogamente aveva parlato di violazioni di Mosca sul Trattato INF il portavoce del Dipartimento di Stato Mark Toner.

Secondo il portavoce del dicastero diplomatico americano, i funzionari statunitensi hanno chiaramente spiegato ai colleghi russi le pretese di Washington in relazione all'implementazione del Trattato INF.

Tuttavia non è sicuro che il nuovo segretario di Stato americano Rex Tillerson abbia toccato questo argomento nella recente conversazione con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov. "Lo abbiamo detto. Non è sicuro che l'abbia fatto il segretario di Stato," — ha detto.

Toner ha aggiunto che questo scambio di opinioni è avvenuto "negli incontri di altri funzionari" di Russia e Stati Uniti. Secondo lui, le conclusioni sulle violazioni della parte russa del Trattato INF sono contenute in una relazione speciale del Dipartimento di Stato redatta lo scorso anno.

In precedenza il New York Times ha pubblicato un articolo in cui, citando anonimi funzionari degli Stati Uniti, si sostenevano le violazioni della Russia relativamente a questo trattato.

Accuse simili si ripetono dagli Stati Uniti dal 2014. A Mosca smentiscono ribaltando le accuse all'indirizzo di Washington.

Correlati:

Russia, i missili Usa in Europa vietati da trattato INF
Trattato INF, Mosca non indende fare il primo passo
L’Intelligence USA ha accusato nuovamente la Russia della violazione del Trattato INF
Mosca ritiene schieramento dei lanciarazzi USA in Romania violazione trattato INF
Tags:
Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Politica Internazionale, Missili, missili da crociera, Trattato INF, Dipartimento di Stato USA, Pentagono, Paul Selva, Mark Toner, Europa, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik