17:54 22 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
819
Seguici su

Il ministro degli Esteri austriaco Sebastian Kurz ha proposto la creazione di centri per l'accoglienza dei profughi al di fuori dei confini europei, come ad esempio in Georgia (Caucaso meridionale) o nei Balcani occidentali.

"Abbiamo bisogno di centri di accoglienza per i profughi al di fuori dei confini della UE, verrebbero gestiti insieme con l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. Dove si troveranno non è così importante E' importante che assicurino protezione e che le persone che illegalmente tentano di raggiungere l'Europa vengano rimandate indietro. Queste strutture possono essere dislocate in Paesi come l'Egitto, la Georgia o in uno dei Paesi dei Balcani occidentali ", — ha dichiarato il ministro in un'intervista al settimanale Bild am Sonntag.

Kurz ha di nuovo criticato la politica d'immigrazione del cancelliere tedesco Angela Merkel.

"Questa politica sbagliata è stata sostenuta dai leader di molti Stati e governi, nonché dalla Commissione Europea. Alla sua base ci sono buone intenzioni, ma mi è sempre stato chiaro: se facciamo arrivare persone in Europa centrale, in futuro ne verranno di più", — ha spiegato.

L'Europa sta vivendo la più grave crisi migratoria dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, causata principalmente dai conflitti armati e dai problemi economici in Medio Oriente e Nord Africa.

Correlati:

Elezioni e nuova ondata di profughi: le paure della Merkel e i diktat di Erdogan
Commissione Europea minaccia sanzioni ai paesi dell'Unione che non accettano profughi
Stop a negoziati Turchia-UE, furia Erdogan: “aprirò le frontiere ai profughi”
Austria alza la voce contro l'Ungheria: “azione legale se non vi riprendete i profughi”
L’Ue potrebbe inviare il surplus della produzione di carne ai profughi siriani
Tags:
Immigrazione, Migranti, profughi, Crisi dei migranti, Unione Europea, Angela Merkel, Sebastian Kurz, Egitto, Germania, Balcani, Georgia, Caucaso, UE, Austria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook