15:26 16 Agosto 2017
Roma+ 32°C
Mosca+ 24°C
    Donald Trump

    Trump spiega il motivo per cui la sua squadra viene accusata di legami con la Russia

    © REUTERS/ Joe Raedle/Pool
    Politica
    URL abbreviato
    11132063

    Il presidente Donald Trump ha dichiarato che le affermazioni di media e intelligence sui "legami russi" della sua squadra cercano di nascondere gli errori di Hillary Clinton.

    "Queste notizie senza senso sui legami russi sono solo un tentativo di nascondere i molti errori commessi nel corso della campagna elettorale persa di Hillary Clinton", — ha scritto il presidente su Twitter.

    ​Ha inoltre accusato l'intelligence di fornire illegalmente informazioni ai media statunitensi.

    In precedenza funzionari rimasti nell'anonimato avevano rivelato al New York Times che membri dello staff elettorale di Trump erano entrati più volte in contatto con uomini dei servizi segreti russi nel 2016 prima delle presidenziali di novembre.

    Il ministero degli Esteri russo ha caratterizzato la notizia come ulteriore prova che negli Stati Uniti sono in corso giochi di potere interni e trattative. Il Cremlino a sua volta ha sottolineato che queste informazioni non si basano sui fatti.

    All'inizio di questa settimana si era dimesso da consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca il generale in congedo Michael Flynn, che aveva ammesso di non aver dato informazioni complete sui contatti con l'ambasciatore russo a Washington Sergey Kislyak.

    Correlati:

    "Aspettative gonfiate", Mosca reagisce ai commenti di Trump sulla Crimea
    Casa Bianca: Trump spera nella restituzione della Crimea all'Ucraina
    Senatore USA controcorrente: più margini di manovra a Trump per intimorire Mosca
    Lavrov: “Mosca ha già avviato il dialogo con l'amministrazione Trump”
    L'Economist mette in guardia Trump dalla “cattiva alleanza” con la Russia
    Tags:
    politica interna, Politica Internazionale, Servizi segreti USA, mass media, Donald Trump, Hillary Clinton, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik