16:29 28 Maggio 2017
    Sede del ministero degli Esteri della Russia

    Russia non prende sul serio le accuse dei media USA sul dispiegamento di euromissili

    © Sputnik. Maksim Blinov
    Politica
    URL abbreviato
    31388192

    Mosca non può prendere sul serio gli articoli della stampa americana sulla possibile violazione da parte della Russia delle disposizioni sul Trattato INF, che vieta lo schieramento di missili a medio e corto raggio in Europa.

    Tutte queste accuse sono puramente verbali. Finora Washington non ha fornito nessuna prova, ha dichiarato a RIA Novosti il direttore del dipartimento di non proliferazione e controllo degli armamenti del ministero degli Esteri russo Mikhail Ulyanov.

    Martedì il New York Times, citando fonti del governo degli Stati Uniti, aveva scritto che i militari russi avrebbero dislocato unità di missili da crociera di classe "terra-terra" in violazione del Trattato INF secondo la parte americana.

    "In linea di principio non è nella nostra prassi rispondere ad articoli di giornale, ma dal momento che l'articolo uscito sul New York Times ha ottenuto risonanza e l'autore si riferisce a fonti anonime dell'amministrazione degli Stati Uniti, a quanto pare vale la pena esprimere alcune osservazioni. In effetti si tratta ancora una volta di sospetti e accuse infondate contro di noi, questo articolo non fornisce nessuna prova tangibile. C'è un generico riferimento ad alcune fonti anonime. E' qualcosa con cui in passato ci siamo imbattuti con la precedente amministrazione americana. Questi articoli ovviamente non possono essere presi sul serio", — ha detto Ulyanov.

    Ha ricordato che questa situazione non è una novità, dal momento che già con la precedente amministrazione Obama "tutte le accuse di questo genere erano totalmente verbali."

    "Ci siamo rivolti più di una volta al Dipartimento di Stato durante l'amministrazione precedente con la richiesta e l'impegno a fornire fatti specifici su cui si basano queste pretese nei nostri riguardi. La parte americana non ci ha mai risposto. Allo stesso tempo evitavano di risponderci alle nostre osservazioni riguardanti le violazioni del Trattato INF da parte degli Stati Uniti. Tra l'altro queste osservazioni sono tutt'ora valide e ci aspettiamo una risposta soddisfacente," — ha rilevato Ulyanov.

    Il Trattato INF vieta agli Stati Uniti e alla Russia di schierare missili balistici e missili da crociera "terra-terra" con una gittata da 500 a 5500 chilometri in Europa. Washington e Mosca periodicamente si accusano di infrangere le disposizioni di questo documento firmato nel 1987, quando ancora esisteva l'Urss.

    Correlati:

    Russia, i missili Usa in Europa vietati da trattato INF
    L’Intelligence USA ha accusato nuovamente la Russia della violazione del Trattato INF
    Mosca ritiene schieramento dei lanciarazzi USA in Romania violazione trattato INF
    Gli USA minacciano la Russia di ritorsioni per la violazione del Trattato INF su testate nucleari
    La Russia attaccherà gli USA. Hacker dietro la falsa notizia del NYT
    NYT: A differenza di Trump, il futuro capo del Pentagono non si fida di Putin
    Tags:
    Informazione, Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, missili da crociera, Trattato INF, New York Times, Il Ministero degli Esteri della Russia, mass media, Mikhail Ulyanov, Europa, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik