18:55 24 Marzo 2017
    Ritratti di Donald Trump e Vladimir Putin

    "Aspettative gonfiate", Mosca reagisce ai commenti di Trump sulla Crimea

    © REUTERS/ Alexander Zemlianichenko
    Politica
    URL abbreviato
    281892240

    Non è sfumata la possibilità di rilanciare i rapporti tra la Russia e gli Stati Uniti, ma le osservazioni di Trump sulla Crimea mostrano che le aspettative sul nuovo presidente americano erano gonfiate, ritiene il presidente della commissione Esteri della Duma Leonid Slutsky.

    "L'opportunità di rilanciare le relazioni russo-americane non è rimossa, comunque queste dichiarazioni sono come una doccia fredda, raffreddano alcune delle nostre affrettate e allo stesso tempo grandi aspettative su Trump e la sua squadra," — ha detto Slutsky ai giornalisti.

    Il deputato russo ha inoltre osservato che la retorica di Trump è comprensibile e prevedibile e riflette il punto di vista della maggioranza dei politici americani. Slutsky è convinto che non valeva la pena aspettarsi che il nuovo presidente sarebbe entrato in conflitto con l'establishment americano all'inizio della sua carriera politica.

    Slutsky ritiene che in Russia ci sia stata troppa fretta nel considerare il nuovo presidente degli Stati Uniti tra gli alleati. I rapporti tra Mosca e Washington cambieranno per il meglio, ma il processo richiede molto tempo, perché i sentimenti antirussi negli Stati Uniti sono ancora molto forti.

    "Le dimissioni di Flynn e le dichiarazioni del portavoce della Casa Bianca, compresa quella secondo cui la Russia deve "restituire la Crimea", mostrano che la campagna promossa a Washington contro la Russia è ben lungi dall'essere fermata," — ha detto il parlamentare.

    In precedenza il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer aveva detto che Trump si aspetta che la Russia si impegni nella de-escalation del conflitto in Ucraina e nella "restituzione della Crimea". Spicer ha anche osservato che la politica di sanzioni degli Stati Uniti contro la Russia resta invariata.

    Durante la campagna elettorale Trump aveva dichiarato che, se eletto presidente, avrebbe preso in considerazione il riconoscimento della Crimea russa e la revoca delle sanzioni contro Mosca.

    Correlati:

    Cremlino: “restituzione della Crimea a Kiev non verrà mai discussa, nemmeno con USA”
    Mosca risponde alla Casa Bianca sulla Crimea: “non restituiamo i nostri territori”
    L'Economist mette in guardia Trump dalla “cattiva alleanza” con la Russia
    National Post: “USA non hanno mai avuto un amico così fedele come la Russia”
    Trump: meglio la Crimea russa che la terza guerra mondiale
    Tags:
    Russofobia, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Casa Bianca, Sean Spicer, Donald Trump, Leonid Slutsky, Crimea, Ucraina, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • cromwell
      fra trump ed erdogan è una bella gara a chi è più banderuola, opportunista al momento, e inaffidabile.
      nel mio paese siciliano tipi così li chiamano "giuda Iscariota mangiapane a tradimento"!
    • HaraldIn risposta cromwell(Mostra commentoNascondi commento)
      cromwell, Sono daccordo....a me ricorda tantissimo Berlusconi.

      Un saluto.
    • avatar
      maurizio.innocenti8In risposta Harald(Mostra commentoNascondi commento)
      Harald, Berlusconi è inarrivabile.
      Nessuno lo può superare:ha firmato il trattato di amicizia con la Libia e
      un anno dopo ha mandato i Tornado italiani a bombardarla.
    • HaraldIn risposta maurizio.innocenti8(Mostra commentoNascondi commento)
      maurizio.innocenti8, Lo so Berlusconi le cacche le fece grosse....ma quest'altro sta ancora agli inizi....diamo tempo al tempo....poi ne riparliamo.
      Un saluto.
    • Flanker
      A Trump gli hanno fatto vedere la "prescrizione del dottore, della cura Dallas"; hanno aggiunto che manca solo la firma del dottore e poi la cura verrà "somministrata"!!!!!
      Trump ha mostrato una resistenza da tigre di carta!!!!
      Il lato positivo è che adesso la Russia sa con certezza che dovrà continuare ad essere schierata con Iran e Cina; questo renderà Iran e Cina inattaccabili sotto ogni spettro e questo è un bene per la Russia in quanto un qulasiasi accordo che consenta alle locuste xenomorfe di aggredire l 'Iran nel breve periodo, significherebbe balcanizzazione della Russia nel lungo periodo.
      Alla Russia conviene rimanere in regime sanzionatorio, non solo, ma deve porre delle condizioni inaccettabili alla nato in modo che questa continui la politica attuale!!!!!

      Il tempo gioca a favore dell'Asia!!!!
    • giovanni
      Lo dissi in numerosi commenti , se Trump era una speranza di partenariato politico e commerciale ben venga tutto di guadagnato ... se erano rose dovevano fiorire .In caso contrario la Russia" COME SEMPRE DEVE FARE CONTO" sulla sua forza politica ,nazionalistica ,patriottica ,bellica ed economica ,attributi che non gli mancano ,e lo ha dimostrato ampiamente prima ,ora e lo dimostrera· anche in futuro .
    • FlankerIn risposta maurizio.innocenti8(Mostra commentoNascondi commento)
      maurizio.innocenti8, l'attacco speculativo che subì l'Italia nel 2011 fu proprio a causa della protesta di Silvio nei confronti del supporto agli "amici moderati" da parte della nato. Poco dopo l'inizio dei bombardamenti in Libia fu costretto a dimettersi!!!! E' al pd e al resto degli eserciti nazisboldrini che va attribuita la complicità per la distruzione della Libia; quegli eserciti naziglamour che hanno dato addosso a tutti i governi Berlusconi.
      Ricordo ancora una trasmissione di Santoro alla Rai dove Vittorio Sgarbi urlava, con il suo fare ossessivo compulsivo....Assassina, assassina, assassina.....ad una Giulia Innocenzi neosacerdotessa del goebbelsismo mediatico euratlantico!!!!
      La stessa tizia alla quale i servizi di sicurezza iraniani diedero il "benvenuto"
      www.ilgiornale.it/news/cronache/giulia-innocenzi-ho-ricevuto-molestie-durante-viaggio-iran-1164134.h
      Codiali saluti.
    • avatar
      maurizio.innocenti8In risposta Flanker(Mostra commentoNascondi commento)
      Flanker, Berlusconi è un arlecchino di religione cattolica.
      Totalmente inaffidabile.
      Trump almeno è protestante e,perciò,non credo che
      arriverà ai comportamenti di Bunga Bunga.
      Leggo su Internet il Giornale di Berlusconi da vari anni
      e mi sono convinto che Berlusconi sia il principe di chi
      tiene il piede in più scarpe.
      Comunque,ultimamente ha dichiarato di essere l'argine contro il
      populismo,ha fatto eleggere Tajani a presidente del Parlamento europeo
      il che è avvenuto solo se ha fornito tutte le garanzie di europeismo
      e di sorosismo.
      Oggi i suoi eurodeputati hanno votato per il Ceta,assieme al Pd.
    • FlankerIn risposta maurizio.innocenti8(Mostra commentoNascondi commento)
      maurizio.innocenti8, si ho sentito del ceta! Berlusconi è una tigre di carta come ha mostrato di esserlo Trump con l'accettazione delle dimisioni di Flynn. Entambi hanno troppi interessi quindi sono attaccabili dalle varie oligarchie massoniche. In questo momento non ce nessuno che abbia il fegato di resistere alle pressioni!!!!
    • HaraldIn risposta Flanker(Mostra commentoNascondi commento)
      Flanker, Bravo Flenker hai detto giusto..."Entambi hanno troppi interessi quindi sono attaccabili dalle varie oligarchie massoniche"
      Ecco perche dico sempre che al potere deve stare uno con gli attributi grossi come 2 mongolfiere....non deve avere nulla da perdere....e deve essere laureato in economia....senza queste doti nessuno riuscirà a farla franca....soprattutto il popolo Italiano.
    • avatar
      Россия щедрая душа
      TUTTI I POLITICI SONO LE PEDINE, NON CONTANO NULLA, METTONO LA FACCIA AL POSTO DEI VERI BOSS!!!!!!!!!
    • FlankerIn risposta Harald(Mostra commentoNascondi commento)
      Harald, stai parlando di leader di platonica filosofia!!! Ho l'impressione che individui così ce ne saranno solo quando si avrà il collasso del sistema con tutti i drammi e gli orrori che questo collasso comporterà!!!
      Speriamo che i "populisti" riescano a trovare un modo per far ragionare i "lobbiisti" perchè altrimenti saranno cavoli a merenda!!!
    • avatar
      mondobipolare
      Se la Russia deve restituire quel regalo che la Russia stessa fece all´Ucraina nel 1954 , e che KIew avrebbe bombardato come ha fatto nel Donbass pur di reprimere la sollevazione popolare . Allora anche a Kiew deve tornare la situazione pirma della Maidan 2013 . Quello che e´avvenuto a Kiew e´stato un golpe , sapientemente organizzato dalla Mafia della Paura , che attraverso provvedimenti mirati e concertati ha potuto mettere in fuga un Presidente criticato ma eletto dal Popolo . Quelli che oggi governano l´Ucraina sono pupazzi del capitalismo occidentale.
      Se la Crime deve tornare alla Russia anche a Kiew deve cambiare tutta la classe dirigente e gli autori di crimini devono comparire davanti ad un tribunale internazionale .
    • Стефан Царь Tоварищ
      Se avessi scommesso un solo euro ora ne avrei in tasca mille. L ho sempre pensato che Trump non fosse altro che l altra faccia della medaglia americana...
    • HaraldIn risposta Flanker(Mostra commentoNascondi commento)
      Flanker, Esistono già persone del calibro che ti ho accennato.....vedi Putin...Assad...Duterte...PiongYang ecc....bisogna solo individuarla e metterla al comando....
    Mostra nuovi commenti (0)