09:54 27 Febbraio 2017
    Donald Trump

    Casa Bianca: Trump spera nella restituzione della Crimea all'Ucraina

    © REUTERS/ Jonathan Ernst
    Politica
    URL abbreviato
    251636124

    Il presidente Donald Trump si augura che la Russia "restituirà la Crimea" all'Ucraina, ha dichiarato il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer.

    "Il presidente Trump ha chiarito che si aspetta che dal governo russo la de-escalation della violenza in Ucraina e la restituzione della Crimea", — ha detto in una conferenza stampa Spicer.

    Allo stesso tempo il presidente degli Stati Uniti "a differenza della precedente amministrazione" vuole andare d'accordo con la Russia, "in modo da poter risolvere molti dei problemi con cui ci scontriamo, compreso lo "Stato Islamico"."

    Spicer ha anche sottolineato che l'attuale strategia degli Stati Uniti in materia di sanzioni contro Mosca resta invariata.

    Secondo il presidente della commissione Difesa e Sicurezza del Consiglio della Federazione (camera alta del Parlamento russo, ndr) Viktor Ozerov, la dichiarazione della Casa Bianca sulla "restituzione" della Crimea può essere legata al desiderio della presidenza americana di "tenere a freno" il malcontento dell'establishment contro Trump per la sua presunta posizione "filorussa".

    Il presidente della commissione della Duma per gli affari della CSI Leonid Kalashnikov allo stesso modo lega le parole di Spicer alla pressione sul presidente Trump.

    La Crimea è tornata ad essere una regione russa a seguito di un referendum dopo il colpo di stato in Ucraina di Euromaidan. Per la riunificazione con la Russia ha votato oltre il 95% degli abitanti della penisola.

    Mosca ha ripetutamente affermato di considerare assurdo il legame tra le sanzioni occidentali e l'attuazione degli accordi di Minsk sul Donbass, dal momento che la Russia non è parte del conflitto ed oggetto degli accordi sulla normalizzazione della crisi ucraina.

    Correlati:

    Segretario di Stato sponsorizzato da Trump detta condizioni per riconoscere Crimea russa
    Trump: meglio la Crimea russa che la terza guerra mondiale
    Trump sicuro, i cittadini della Crimea vogliono stare con la Russia
    “Pensate all'ISIS, non alla terza guerra mondiale”: Trump contro i neocon russofobi
    Shinzo Abe: per Donald Trump il dialogo con la Russia è importante
    L'Economist mette in guardia Trump dalla “cattiva alleanza” con la Russia
    Tags:
    Casa Bianca, Cooperazione, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Sean Spicer, Donald Trump, Crimea, Ucraina, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • avatar
      gianniss
      guerra USA- russia
    • Harald
      Caro Trump bisogna che ti decidi o sei carne o sei pesce....non puoi stare nell'orto e zappare frati.
    • Микояна и Гуревича МиГ-25
      Aspetta e spera, seeee.....buonanotte Mr. Trump.
      Ti sei fatto, forse, corrompere dalle lacrime del nazi-stronzo merkeliano di Poroscemo?!?!?!
      Oppure la pressione interna neocons è talmente virulenta e prepotente da non poter fare (e dire) diversamente?
      E' comprensibile che le cancrene come McCain siano rogne durissime da debellare...ma qui si parte proprio con il piede sbagliato.
      La Crimea E' parte integrante, EFFETTIVA, della Federazione Russa...e sbrigati, piuttosto, a riconoscere la Novorossia come stato indipendente....e dai scacco a tutti i maledetti buffoni sanguinari della NATO: quale migliore occasione per "riformarla" ?
      CORAGGIO!!! E RENDI QUESTA AMERICA VERAMENTE GRANDE E DIGNITOSA...non come ha fatto il caffè-latte mangiabanane.
    • cromwell
      si è venduto il culo ai neocon di cui ha disperato bisogno per sopravvivere dopo la sconfitta su Flynn.
      Trump è morto. uno zombie vivo, ma è morto.
      i neocon sono invincibili.
      i servizi sono ora uno stato dentro lo stato. Hillary già scalpita per rientrare in politica....e stavolta vincerà.
      Entro un anno troveranno il modo di sostituirlo con Pence, e Pence fra 4 anni perderà.
      la classe dirigente USA ha oramai divisioni profondissime e insanabili... a mio parere si stanno gettando a capofitto in un futuro da Guerra Civile perchè l'odio verso i nemici è pèiù forte dell'amore per l'unità costituzionale della Nazione.
      E' indifferente che Trump non sia un usurpatore, ma un vincitore legittimo... è morto.
      Mi ha fatto tanto sognare... ma si sta dimostrando senza carattere e spina dorsale, un biondo avventuriero caduto comne un pollo nell'abilità dei gran maestri della politica.... coma la Raggi a Roma.
      non basta l'entusiasmo e la buona volontà.
      Trump è morto...e per sopravviere ha solo una opzione: L'INAFFIDABILITA' !
      mi dispiace per Putin... anche lui, sempre più solo.
    • avatar
      nessuno
      chi visse sperando morì cacando ....
      Credo che Tramp sia troppo intelligente per ascoltare le cazzate che gli vengono suggerite.
      La russia dovrebbe chiedere la restituzione di altri territori per togliere le sue controsanzioni
    • lothario
      Il suocero di Jared Kushner è il comico perfetto per mettere in scena le buffonate tragiche pensate dai sionisti "per conquistare il mondo".
      Non ha lasciato passare neppure un mese, prima di cominciare con le sue capriole da saltimbanco, che nelle intenzioni dei poveri malati mentali che lo tengono al guinzaglio, dovrebbero ingannare la Russia, e staccarla dall'alleanza con la Cina e l'Iran; tanta fretta, oltre a rivelare l'ottusa stupidità di coloro che hanno elaborato questa ridicola politica da guitti di periferia, denuncia la loro disperazione, perché ogni giorno che passa il loro castello di carte false perde un altro pezzo.
    • Pompili
      Leggendo l'articolo del buon Blondet ( www.maurizioblondet.it/donald-sta-finire-virginia-raggi ) mi viene da dire che lo stadio della Roma sta alla Raggi come la Crimea sta a Trump.
      Ecco gli effetti della pressione dei vari "enti giudiziari" sulle loro vittime, a questo punto devo riconoscere l'eccezionale resistenza del Cavaliere, ma mi domando, quanto è ampio il potere "dell'ombra" per controllare gli organi giudiziari dei vari paesi per giunta superpotenze come gli USA?
      E ancora crediamo ai cambiamenti democratici?
      Un saluto
      Marco
    • avatar
      fabixmotta68
      Restituire la Crimea è impossibile perchè la popolazione è composta da russi, e sarebbe un suicidio politico per Putin.IMPRATICABILE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • avatar
      maurizio.innocenti8
      Trump non ha detto che pretende la restituzione della Crimea ma ha
      detto che spera che la Crimea venga restituita.
      Non è la stessa cosa.
    • avatar
      maurizio.innocenti8
      In ogni caso,la Russia farà meglio a contare solo sulle proprie forze.
      Se poi Trump farà qualcosa di positivo,tanto meglio
    • avatar
      cile11973
      Signori eccovi scodellato il Presidente degli Stati uniti.
      Saluti a tutti. Luigi.
    • avatar
      cile11973In risposta maurizio.innocenti8(Mostra commentoNascondi commento)
      maurizio.innocenti8, scusa, discussione di lana caprina. Questi quando parlano, non parlano/scrivono come me e cioè: come mangio. Senza presunzione alcuna né stuzzicare sensibilità individuali e/o incomprensioni. Saluti Luigi.
    • avatar
      maurizio.innocenti8In risposta cile11973(Mostra commentoNascondi commento)
      cile11973, si è scritto su questo blog che Trump era il meno peggio
      non che fosse l'uomo ideale.
      Leggendo il sito Breitbart sono rimasto impressionato dall'odio che i liberals hanno per Trump.
      Attualmente ho l'impressione che Trump sia assediato dai suoi oppositori
      e che sia sulla difensiva.
      Giudichiamolo dai fatti e non diamo troppo peso alle sue parole.
      Saluti anche a te
    • avatar
      cile11973In risposta maurizio.innocenti8(Mostra commentoNascondi commento)
      maurizio.innocenti8, ovvio che non è l'uomo ideale. Quando mai il capitale ha scodellato un uomo/donna di potere ideale? Non pensare che abbia simpatie per liberals, americani(Usa),o giù di li. Quest'ultimi, quasi nessuno se ne è accorto, ci hanno portato, grazie al preventivo premio No-bel per la pace(leggasi guerra) e la sua amica segretaria di stato, esultante per la morte del leader libico Gheddafi, vicinissimi ad un conflitto termonucleare. Solo i pazienti, saggi e dai saldi di nervi (leggi russi e cinesi e magari non solo) hanno saputo "aggirare". Però questo è sempre un presidente degli Stati Uniti d'A. e se non fai come dice il potere economico, finanziario, l'apparato industriale militare, fai una brutta fine (la fine tragica dei Kennedy, nonostante i loro errori insegnano molto soprattutto a chi arriva alla Casa Bianca). Cordialmente saluti Luigi.
    Mostra nuovi commenti (0)