23:18 19 Luglio 2018
La sede del ministero degli Esteri della Russia

Per Mosca “una provocazione” l'idea di dividere la Macedonia attribuita dai media a Lavrov

© Sputnik . Maksim Blinov
Politica
URL abbreviato
2210

La notizia pubblicata dalla redazione macedone del giornale tedesco Deutsche Welle, che attribuisce al ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov l'idea di dividere la Macedonia “è una provocazione con l'obiettivo di surriscaldare l'atmosfera politica nel Paese. Si legge in un comunicato del dicastero diplomatico russo.

"E' ovvio che questa invenzione è una provocazione allo stato puro, il cui scopo è compromettere l'immagine della Russia nei Balcani e "surriscaldare" ancor di più la situazione in Macedonia", — si afferma nel comunicato.

Il ministero degli Esteri ha sottolineato che non solo Lavrov non ha mai fatto questa dichiarazione, ma al contrario ha fortemente condannato queste ipotesi.

Inoltre il dicastero russo ha ricordato "la rozza interferenza della vecchia amministrazione americana e dell'Unione Europea negli affari interni dello Stato macedone, l'uso dei metodi distruttivi di "rivoluzione colorata" e il tentativo di imporre schemi per la formazione del governo in contrasto con il parere dei cittadini espresso nelle elezioni parlamentari dell'11 dicembre 2016".

"Siamo convinti che in ultima analisi questi approcci compromettano la sovranità e l'integrità territoriale della Macedonia," — osserva il ministero degli Esteri.

In precedenza il presidente della sottocommissione per l'Eurasia della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti Dana Rohrabacher aveva detto che "la Macedonia non è un Paese" e "dovrebbe essere spartito tra la vicina Bulgaria e il Kosovo". Il ministero degli Esteri della Macedonia ha espresso profonda preoccupazione per queste dichiarazioni.

Correlati:

Rivoluzione colorata in Macedonia
Per cosa protestano gli albanesi in Macedonia?
Macedonia, visita in Usa in vista della prossima adesione alla Nato
Tags:
Occidente, Politica Internazionale, Geopolitica, Unione Europea, mass media, Il Ministero degli Esteri della Russia, Dana Rohrabacher, Sergej Lavrov, Germania, UE, USA, Bulgaria, Balcani, Kosovo, Russia, Macedonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik