01:42 17 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 14°C
    Donald Trump

    Senatore USA controcorrente: più margini di manovra a Trump per intimorire Mosca

    © REUTERS/ Mike Segar
    Politica
    URL abbreviato
    430716

    In un'intervista con il portale The Hill, il senatore repubblicano Mike Rounds ha dichiarato che si dovrebbe dare a Donald Trump più margine di manovra su come rispondere agli attacchi hacker avvenuti durante la corsa presidenziale.

    Secondo lui, se il presidente degli Stati Uniti avrà le mani slegate, in Russia ci sarà maggiore preoccupazione.

    "Non toglierei nulla. A mio parere il presidente dovrebbe avere tutte le opportunità di azione disponibili, — ha sottolineato Rounds. — Credo che non dovremmo fissare dei tempi, e penso che non bisognerebbe limitare il raggio d'azione del presidente in qualsiasi campo".

    Ha spiegato: "secondo me, maggiore sarà il margine di manovra che daremo al presidente per decidere quale tipo di risposta si dovrebbe dare, più preoccupazioni ci saranno in Russia e maggiore attenzione dedicheranno a come sia la possibile risposta."

    Secondo Rounds, se le autorità russe non sapranno con certezza cosa farà il presidente americano, questo gioverà agli Stati Uniti.

    Nell'articolo si osserva che il senatore non si è schierato apertamente a sostegno dell'iniziativa del Congresso per imporre ulteriori sanzioni contro Mosca.

    Tuttavia insieme ad altri 7 senatori repubblicani ha inviato una lettera a Donald Trump, affermando la necessità di "riconoscere e contrastare l'attiva guerra cibernetica e guerra d'informazione, che la Russia conduce contro gli USA e le democrazie occidentali, compreso il tentativo di interferire con il nostro processo elettorale democratico".

    Correlati:

    Lavrov: “Mosca ha già avviato il dialogo con l'amministrazione Trump”
    Per Mosca “in corso tentativi per non fare lavorare l'amministrazione Trump”
    Trump promette nuove misure per la sicurezza nazionale
    Trump dubita degli attacchi hacker contro il Partito Democratico
    Tags:
    politica interna, hacker, Politica Internazionale, cyberattacchi, Senato degli USA, Congresso USA, Mike Rounds, Donald Trump, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik